La grande truffa del 607 a.E.V.

storici

Esaminando il libro “ Dio ci parla per mezzo di Geremia, edito dai Testimoni di Geova, “ a pag. 55 viene riportato quanto segue:

Inizio citazione – “Quando leggete di Geremia e di Ebed-Melec, avete qualche dubbio sul fatto che siano realmente esistiti?

Due recenti scoperte avvenute nell’antica Citta di Davide hanno confermato ulteriormente i fatti narrati nel capitolo 38 di Geremia, che parla di loro.L’archeologa Eilat Mazar ha riportato alla luce un frammento di argilla (in basso a sinistra) recante l’impronta di un sigillo. Il ritrovamento e avvenuto nel 2005, durante degli scavi archeologici, in corrispondenza di uno strato risalente al periodo della distruzione di Gerusalemme nel 607 a.E.V. L’impronta reca l’antico nome ebraico “Yehuchal ben Shelemyahu”, cioe “Iucal figliodi Selemia”.

In seguito in uno strato simile, a pochi metri di distanza, e stata rinvenuta un’altra impronta di un sigillo (in basso a destra), recante il nome “Gedalyahu ben Pashhur”, cioe “Ghedalia figliodi Pasur”. – fine citazione

Se notate viene riportato come prova la ricercatrice archeologa Eliat Mazar. Bene, se andiamo nel suo sito noteremo come l’archeologa non parla di 607 a E.V come data della distruzione di Gerusalemme ma indica la data del 597-587 aE.V.

Vi riportiamo il link come prova:

http://www.pbs.org/wgbh/nova/ancient/palace-king-david.html

Tecnicamente si può chiamare truffa? O come la chiamereste voi?

Vi invitiamo a leggere nella immagine di questo post cosa sono obbligati ad ammettere quelli della Watchtower nella Torre di Guardia del 1 Ottobre 2011 a p. 31. Ammettono pubblicamente che gli storici NON CONSIDERANO il 607 la data della distruzione di Gerusalemme. Lo sapevate? Ve lo hanno mai insegnato nella Sala del Regno?

Ma quelli del Corpo Direttivo non hanno pensato di scrivere un intero articolo di scuse per cambiare il loro punto di vista. Lo hanno scritto in un semplice punticino di una piccola didascalia… quando si dice onestá intellettuale….

57 Commenti

  1. Bene! Credo che con questa chicca si è tagliata la testa al toro sulla GRANDE BUIGIA DEL 607… un’altra mazzata x il c.d😆
    Grazie occhiodifalco x aver condiviso la tua ricerca! 😊

  2. Tutta la storia dei Tdg si basa su quella data… l’applicazione di Rivelazione alle assemblee e all’imprigionamento dei membri del corpo direttivo dopo la morte di Russell è stata usata per dare forza a una tesi che da sola non era pienamente stabile.

    Rinnegare quel conteggio metterebbe in discussione molte cose !

    Certamente indicherebbe che chi si è proclamato “unico canale” forse ha fatto un passo troppo lungo.

    La maggioranza ne morirebbe di crepacuore !

  3. Grazie per il vostro apprezzamento.
    Io sono per la VERITÀ tutto ciò che è menzogna non appartiene a Dio e al suo popolo.
    Il CD ancora una volta dimostra di essere il servo del padre della menzogna.

  4. Non mi fate distrarre dagli studi degli archeologi. L’ Archeologia come tutte le discipline che non sono provabili sperimentalmente con il metodo Galileiano sono di difficile interpretazione. Una volta si sosteneva che Ponzio Pilato non sia esistito perché se ne parlava solo nella Bibbia salvo poi il ritrovamento di un frammento con il suo nome. sotto il suo nome. “Un periodico scientifico riferisce: “‘Non so come ho fatto a dire, solo un anno fa, quello che ho detto’. Così si è espresso lo scorso venerdì sera Richard Leakey rivolgendosi all’elegante uditorio presente a una conferenza della Royal Institution. Era venuto a spiegare che la stima tradizionale, alla quale così poco tempo prima aveva aderito nel corso della sua serie televisiva The Making of Mankind, messa in onda dalla BBC, era ‘probabilmente sbagliata in vari punti cruciali’. In particolare, egli ritiene ora che il più antico antenato dell’uomo sia considerevolmente più giovane dei 15-20 milioni di anni che gli aveva attribuito in televisione”. — New Scientist, 18 marzo 1982, p. 695. Differenze di datazione. Nel considerare le date attribuite dagli archeologi alle loro scoperte è importante tener conto anche di questo problema. A riprova di ciò è stato detto: “Per esempio, Garstang fissa la data della caduta di Gerico al 1400 a.C. ca. . . . ; Albright accetta la data del 1290 a.C. ca. . . . ; Hugues Vincent, il celebre archeologo palestinese, sostiene la data del 1250 a.C. . . . ; mentre H. H. Rowley considera Ramses II il Faraone dell’Oppressione, e l’Esodo avvenuto sotto il suo successore Marniptah [Merneptah] verso il 1225 a.C.”. (M. F. Unger, Archaeology and the Old Testament, p. 164, nt. 15) Pur sostenendo l’attendibilità di analisi e procedimenti archeologici moderni, W. F. Albright riconosce che “riesce ancora assai difficile ai non specializzati di orientarsi fra le contraddittorie datazioni e conclusioni degli archeologi”. — L’archeologia in Palestina, cit., p. 319

    • Manlio ci trovi completamente d’accordo. Ma quelli che hanno fondato una religione sui reperti archeologici sono i signori della Watchtower con la loro mania delle date. Questa considerazione dovresti scriverla in una lettera e mandarla in via della Bufalotta 1281 e vedere cosa ti rispondono. Forse ti sfugge che tutta spiegazione che la Watchtower da della prossima Grande Tribolazione si basa sui libri di Giuseppe Flavio e non sulle Scritture

      • Cara redazione,in considerazione di quanto scritto da Manlio che io condivido e considerando quanto viene detto dalla wt,cioè che la cronologia biblica porta al 607,ci chiedo: è possibile verificare se questa affermazione sia un’altra impostata o meno?ovvero la cronologia biblica addita davvero il 607?grazie per questo post davvero illuminante.

  5. Manlio Tedeschini per coerenza a quello che hai detto ti dovresti dissoociare. La Balla che l archeologia dimostrava che nel 607 Gerusalemme era stata distrutta c’è la propinata la Watchtower per 100 anno. Ora non te ne puoi uscire dicendo che l archeologia commette errori. Siete una banda di truffatori, dal primo all ultimo

  6. Caro renato, l’archeologia non sostiene la data del 607, ma la cronologia biblica. Vedi it/wol/lv/r6/lp-i/0/13756
    Tu che sei molto credente e ti fidi solo della Bibbia dovresti credere a lei. Quando scienza e Bibbia non vanno d’accordo non dovresti basare il tuo credo e la tua fede sulla Bibbia?
    Se no dovresti credere alla evoluzione e tu non ci credi vero?

    • Caro Manlio spiacente contraddirti ma la Bibbia non dice affatto che Gerusalemme fu distrutta nel 607 e l articolo da te citato è taroccato. I primi discepoli non usarono mai la profezia delle 70 settimane per identificare il Messia. Puoi controllare da solo. Questo perché i 3 periodi di tempo delle 70 settimane, le 7 settimane le 42 settimane e l ultima settimana non sono consecutivi. Lo sapevano i primi discepoli, lo sappiamo noi e lo sa chiunque studia la Bibbia. Lo sappiamo che si distrugge un sogno, ma l ora della verità è arrivata

      • Siete sorprendenti e pieno di sorprese e sicuramente con voi non ci si annoia a studiare la parola di Yahwe. Ma cosa indica che i tre periodi delle settanta settimane non sono consecutivi? E poi io avevo capito dai vangeli che gli ebrei erano in aspettazione del Messia e credevo che si basassero su quella profezia. Quindi su quale base aspettavano il Messia proprio in prossimità del tempo in cui comparve? (Ammessi che lo aspettassero).E poi qual è il vero scopo di quella profezia? Per favore rispondetemi.

  7. Concordo con la redazione!tempo fa lessi un opuscoletto non tdg sugli scritti di Daniele! Anche le pietre x la strada sanno che le settimane non sono consecutive! Come mai il canale che si autoproclama eletto fa di questi errori? Solo i tdg usano quei calcoli partendo da una data falsa il 607. Di cosa discutiamo?

  8. Redazione….manilo non può scrivere alla bufalotta…..poi non si dissocia lo dissossano loro.
    Redazione manilo forse forse se cose le sa prima di voi e noi….e forse forse ha contribuito e contribuisce a diffondere menzogne….
    Credo ci siano vittime wt …..vittime che a loro volta si sono traforato in carnefici….alcuni del tutto ignari della metamorfosi che rappresentano altri..I più del tutto consapevoli hanno costruito e costruiscono il loro mondo la loro vita i loro affari e affetti. ..ne hanno fatto carriera e ragione di vanto e vita dentro l’ideologia wt camuffata da fede e religione.
    Ora tante vittime si sono date a gambe levate x le vie del pianeta …le vittime x metamorfosi passate a carnefici hanno ORA la possibilità di tirarsi fuori anche se con sangue e lacrime da questo gioco diabolico.
    X il resto….I restanti carnefici consapevoli….anche x loro è ORA…ma x loro capiscili capiamoli redazione è più difficile….😆😇

  9. Visto che Tedeschini parla di cronologia Biblica ecco cosa dice ( ma guarda un po’ ) Wikipedia:
    L’ancoraggio della cronologia assoluta a date storicamente accertate deve utilizzare la cronologia dei re di Israele e Giuda fino alla distruzione di Gerusalemme, un evento databile con certezza grazie alle fonti coeve babilonesi ed egiziane. La distruzione del Tempio da parte dei babilonesi è avvenuta nel 586 a.C. (o, secondo altri, nei due anni precedenti).[17] Proprio partendo da questa data certa e dalla cronologia dei regni si è potuto stimare la data del regno di Salomone sopra utilizzata. Nella cronologia di William Albright, quindi, il periodo fra l’inizio della costruzione del Tempio e la sua distruzione dura 370 anni, che diventano 380 per Thiele e per Galil, mentre le fonti rabbiniche propongono valutazioni maggiori (410 secondo il Seder Olam Rabbah).

    SVEGLIA TEDESCHINI anzi SVEGLITEVI edito dalla società WT 😂😂

  10. Stiamo sempre lì: se la Bibbia e la cosiddetta scienza non coincidono (specialmente le cosiddette scienze che non hanno la possibilità di essere provate Galileianamente cioè con prove sperimentali tipo l’archeologia o le evoluzione)quindi voi. cosa date più fede: alla Bibbia e a quello che riuscite a desumerne oppure agli scienziati che tra l’altro come vedi anche citato vuoi si contraddicono anche fra di loro ? Quindi è una prova è una questione di fede e della scienza offre della Bibbia. Se vuoi ora come sostenete avete fede nella Bibbia, potete solo dire che è una questione di una vostra interpretazione. La vostra e la loro.

    • Caro Manlio non fare dire a Yahweh cose che non ha mai detto. Le Scritture non dicono in nessun punto che Gerualemme é stata distrutta nel 607. Questa storia se la sono inventati di sana pianta. Se tutti gli studiosi dicono che Gerusalemme NON é stata distrutta nel 607, e le Scritture NON dicono che Gerusalemme é stata distrutta nel 607, noi ci dovremmo credere solo perché lo dicono i 7 Puffi di Patterson. Libero di farlo se vuoi, ma qui usiamo le Scritture, non i versetti di Puffolandia. Con tanta amicizia.

      • Mi permetto di aggiungere solo una cosa: al contrario, confrontando Zaccaria 1:7, 12 e 7:5, si evince che l’ultimo assedio a Gerusalemme è iniziato nel 589 a.E.V., per stessa velata ammissione del libro “Perspicacia” (vedi vol.1 pag.651 paragrafo 5 alla voce “Dario”).

      • Caro Manlio dove finisce la nostra competenza e inizia quella altrui fermiamoci e ammettiamo i nostri limiti.se no facciamo la figura degli incompetenti e ignoranti come certi puffi che dicono puffate!

    • Caro Manlio dove finisce la nostra competenza e inizia quella altrui fermiamoci e ammettiamo i nostri limiti.se no facciamo la figura degli incompetenti e ignoranti come certi puffi che dicono puffate!

  11. Sarò più preciso: Zaccaria 7:5 afferma: “Di’ a tutto il popolo del paese e ai sacerdoti: ‘Quando digiunaste e si fece lamento nel quinto [mese] e nel settimo [mese], e questo per settant’anni, digiunaste realmente per me, proprio per me?” Ad un primo esame potrebbe sembrare che Zaccaria si stesse riferendo ai 70 anni della profezia di
    Geremia, tuttavia in nessuna parte del libro che porta il suo nome si trova un accenno a Geremia (in Esdra, invece, lo si trova). Se consideriamo Zaccaria 1:7: “Il ventiquattresimo giorno dell’undicesimo mese, cioè il mese di sebat, nel secondo anno di Dario, la parola di Geova fu rivolta a Zaccaria figlio di Berechia figlio di Iddo il profeta…” Questo riferimento temporale nel nostro calendario corrisponde al mese di settembre del 519 a.E.V. (vedi il libro “Perspicacia nello Studio delle Scritture” alla voce “Dario”, vol. 1 pag. 651 paragrafo 5), dopodiché, al versetto 12 dello stesso capitolo, ci si riferisce alla denuncia di Geova “in questi settant’anni”, senza altri riferimenti. L’uso della parola “questi” e non “quei”, lascia pensare che il periodo fosse ancora in corso. Perciò, sottraendo 70 anni dal 519 a.E.V., arriviamo a circa l’ottobre del 589 a.E.V. periodo in cui iniziava l’ultimo assedio di Gerusalemme prima dell’esilio.
    Altre traduzioni rendono lo stesso versetto in:
    “…fino a quando rifiuterai di aver pietà di Gerusalemme e delle città di Giuda, contro le quali sei sdegnato?
    Sono ormai settant’anni!” (CEI)
    “…contro le quali sei stato adirato durante questi settant’anni?” (Nuova Diodati)
    “…contro le quali sei stato indignato durante questi settant’anni?” (Riveduta)

  12. Interessante leanburn07 il tuo calcolo…. Anche se sappiamo che il sogno di Nabucodonosor riguardava solo lui e il suo regno. Redazione i 7 puffi e puffolandia mi mancavano proprio! Scherzi a parte il corpo direttivo di ogni tempo nella storia ha sempre adattato e fatto coincidere appositamente avvenimenti e date per dare credibilità a se stesso torcendo le scritture. Loro sono i veri apostati

  13. Se i 144000 compariranno insieme alla grande folla (apocalisse 7) come fanno alcuni oggi a dire di essere dei 144000 se questi compariranno nel futuro giorno del Signore? Forse usano la macchina del tempo!!!!!

    • No aspettate ma il giorno del Signore io avevo capito che fosse iniziato nel ı secolo. Invece è ancora futuro? E in tal caso, perché nella rivelazione viene posto all’inizio?

  14. L’intera pubblicistica WTS è costituita da citazioni taroccate ad arte, fatte apposta per trovare concordanza con le proprie acclarazioni. Basti pensare che negli Usa taluni biologi e genetisti l’hanno perfino denunciata per averli citata in maniera completamente falsa e distorta.
    La tecnica si basa su di un pilastro fondamentale: sfruttare l’ignoranza in materia e la fedeltà subordinata dei propri seguaci.
    Introiettare la fobia che se si vuol fare ricerche su fonti alternative equivale a sfiduciare l'”organizzazione di Geova” con tutto quello che ne consegue. E’ una tattica ben nota in tutti gli ambienti a gestione dispotica e che considerano lo sviluppo intellettuale come pericolo per la spiritualità.
    Ma c’è ancora qualcosina che vale la pena di sottolineare: la tecnica argomentativa del “siccome c’è una conferma allora è vero anche tutto il resto”.
    E’ la tecnica cha ha usato la WTS nel libro citato dalla Redazione (a dire il vero la WTS la utilizza quasi sempre).

    Ma analizziamo brevemente la contraddizione di questa tecnica con un esempio pratico e semplice. Lo Schliemann, celebre archeologo autodidatta, disse di essersi basato sull’Iliade per identificare il sito dove pensava di trovare le rovine dell’antica Troia. Ora, applicando la tecnica WTS dovremmo acclarare che: siccome l’Iliade aveva ragione sul sito troiano, allora personaggi, divinità, fatti di quel racconto sono esistiti davvero.
    E che dire della letteratura d’invenzione contemporanea dove città, fatti storici, e persino personaggi ivi citati, sono esistiti ed esistono tuttora? Dovremmo allora dire che Julien Sorel, Sherlock Holmes, la “guerra dei mondi” di Wells o lo stesso Superman sono esititi/esistono per davvero?

    Lanterne accese, fratelli!

    Uomo con la Lanterna

    • Carissimo, riguardo ai biologi e genetisti da te citato, è possibile sapere chi sono le persone interessate o magari per quali affermazioni taroccate avrebbero denunciato la wt?

  15. Se la redazione permette vorrei dire una mia opinione, leggendo romani capitolo 11 ho come l impressione che il popolo di Israele non sia rigettato del tutto come insegna la wt. Da qui il pensiero se i 144000 fossero proprio ebrei! È un mio pensiero! Non so se sia corretto o no!

    • Gli Israeliti sono stati rigettati come popolo di Dio. Oggi se nasci ebreo non sei automaticamente un adoratore di Yahweh. Non sono stati rigettati invece come singoli. Il singolo ebreo puó studiare le Scritture, accettare Cristo, e quindi diventare parte dell´Israele di Dio. La razza oggi é ininfluente

  16. Buongiorno a tutti.
    Scusate, credo che il problema che pone Tedeschini non sia in relazione alla profezia delle 70 settimane e nemmeno a quella dei 7 tempi.
    Se è vero che Babilonia è caduta nel 538 o 539 a E.V. e Gerusalemme è caduta nel 587 a E.V., la cattività degli Ebrei a Babilonia è durata solo 50 anni e non 70 come aveva predetto Geremia.
    Chi ha ragione, la Bibbia o gli storici?

  17. Leggendo Geremia 32:1 ” La parola che fu rivolta a Geremia da parte di Geova nel decimo anno di Sedechia re di Giuda,cioè nel diciottesimo anno di Nabucodonosor. 2 E in quel tempo le forze militari del re di Babilonia ponevano l’assedio a Gerusalemme;…(TNM). Ora facendo alcune ricerche ho trovato che Sedechia inizio a regnare nel 597 a.c. e quindi il decimo anno del suo regno,in cui Nabucodonosor venne per distruggere la città era il 587 a.c. Quindi se Gerusalemme fosse stata distrutta nel 607 a.c.,cosa ci andò a fare a Gerusalemme nel 587 a.c. il re Nabucodonosor? Quindi nel 607 non avvenne nessuna distruzione,ma bensì inizio l’esilio di cittadini importanti di Giuda, Israele e nazioni limitrofe che erano state ridotte in uno stato di vassallaggio e servitù da Nabucodonosor. Interessante però notare come il perspicacia dei tdg pone il 609 a.c. come nono anno del regno di Sedechia facendo finire gli anni del suo regno nel 607 a.c. facendolo coincidere con l’assedio di Gerusalemme da parte di Nabucodonosor! Sara un caso?

  18. Un caro saluto a tutti. Sono laureato in Storia antica, e ho avuto modo di accedere grazie ad alcuni Testimoni di Geova, anche a delle loro pubblicazioni confrontandole, sull’argomento della cronologia assoluta e relativa. Questi fratelli, dovendosi preparare per dei discorsi, si erano accorti che qualquadra non cosava, che qualcosa non quadrava.

    La caduta di Gerusalemme avvenne nel 587 a.C., come affermato praticamente in tutte le enciclopedie e sostenuto da vasti volumi di dati storici. La Watchtower sostiene che il 587 a.C. sia sbagliato e Gerusalemme fu distrutta nel 607 a.C. Questo è molto importante per i Testimoni di Geova, perchè se Gerusalemme non fu distrutta nel 607 a.C., Gesù non ha iniziato a governare nel 1914 e non ha scelto la Watchtower come suo mezzo di salvezza nel 1919.Un ripasso di STORIA per i fratelli testimoni del Corpo direttivo.
    – Babilonia cadde nel 539 TUTTI gli storici sono d’accordo su questa data.
    – L’ultimo re di Babilonia, Nabonidus, regnò per 17 anni. Quindi dobbiamo fare: 539+17 = 556 (stiamo “tornando indietro” nel tempo). Perspicacia, vol. 2 p. 355.
    – Il re precedente, Labashi-Marduk, ha regnato per 9 mesi. Quindi facciamo 556+1 = 557. Per verificare: w65 1/1 p. 29.
    – Il re precedente, Neriglissar, ha regnato per 4 anni. Quindi facciamo 557+4 = 561. Per verificare: Perspicacia, vol. 1 pp. 612-613.
    – Il re precedente, Evil-Merodach, ha regnato per 2 anni. Quindi facciamo 561+2 = 563. Per verificare: w65 1/1 p. 29.
    – Il re precedente, Nabucodonosor, ha regnato per 43 anni. Quindi facciamo 563+43 = 606. Per verificare: Perspicacia, vol. 2 pp. 357-358.
    A questo punto siamo arrivati a conoscere la data in cui Nabucodonosor ha cominciato a regnare: 606.
    Quando è stata distrutta Gerusalemme? Lasciamo che la Bibbia (anche la TNM) risponda a questa domanda. Leggiamo 2 Re 25:8-9 e vediamo che: «[..] nel diciannovesimo anno del re Nabucodonosor re di Babilonia, Nebuzaradan capo della guardia del corpo, servitore del re di Babilonia, venne a
    Gerusalemme. Ed egli bruciava la casa di Geova [..]»
    Stavolta dobbiamo quindi sottrarre (perché andiamo “avanti” nel tempo) ben 19 anni. Facciamo quindi: 606-19 = 587.
    Come si vede la Bibbia (e le pubblicazioni della Watchtower) sono concordi nel dire che Gerusalemme è stata distrutta nel 587. Qualche studioso (pochissimi) si spinge a parlare del 601, intendendo la completezza della distruzione. Non certo del 607 a. C. come continuano mentendo a sostenere la Torre di Carta. Ri saluto a tutti.

Leave a Reply