Noi ti dimentichiamo

 

delete

 

Tanti anni fa, quando ero molto più giovane, vidi un film che conteneva un aspetto degno di riflessione. In una terra antica e sperduta, cavalieri coraggiosi cercavano di combattere un nemico comune implacabile: La Religione Antica. Questa “Religione Antica” aveva le forme di una donna bella e spietata, dotata di poteri magici enormi.

Cavalieri ed eroi si erano cimentati nel duello contro di lei, ma tutto sembrava inutile: ero troppo forte per tutti. La partita sembrava vinta per l´Antica Religione. Se non che, proprio nel finale, quando tutti i cavalieri erano raccolti presso di lei per arrendersi, uno di loro fa qualcosa che nessun altro aveva mai fatto o pensato.

Questo cavaliere non la osteggia, non la combatte, non ingaggia battaglia con lei. Fa una cosa molto semplice: si gira, le da le spalle, e le dice “noi ti dimentichiamo”. Senza aggiungere parola, se ne vá. Di colpo, la Religione Antica sbianca in faccia. La potentissima regina della fede poteva batterli, farli a pezzi, farli prigionieri, ucciderli ma una cosa non poteva assolutamente fare: non poteva costringerli a credere in lei.

Pochi istanti dopo, un altro cavaliere, imitando il primo, si gira e le dice: noi ti dimentichiamo, e va verso la uscita. Poi un terzo, un quarto, un quinto. In poco tempo, uno dopo l´altro tutti i cavalieri, senza infierire e senza dare battaglia semplicemente se ne vanno, dicendo “noi ti dimentichiamo”.

La Religione Antica di colpo si ritrova impotente. Lei grida, li chiama, li minaccia, li offende, fa di tutto perché le rivolgano la loro attenzione. Ma ormai tutti avevano capito la grande verità. La Religione Antica, per vivere, aveva bisogno o dell´amore o dell´odio degli altri. O l´uno o l´altro erano ugualmente buoni. Ma l´indifferenza, l´essere ignorata e dimenticarla, senza combatterla, semplicemente la uccideva, e lei non poteva farci niente.

Mentre uno dopo l´altro i cavalieri andavano via voltandogli le spalle, istante dopo istante l´immagine della Antica Religione era sempre più flebile, sfocata, intangibile, fino a sparire del tutto. Di lei non restò nemmeno il ricordo.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.