Come funziona il Corpo Direttivo

Per la prima volta, sotto giuramento, durante l´audizione svoltasi il 14 Agosto in Australia, un membro del Corpo Direttivo ha spiegato nei dettagli come funziona questo organo collegiale. A differenza di come si pensava prima, il suo ruolo non é quello di “dispensare cibo a suo tempo”. Il Corpo Direttivo non scrive nessuna pubblicazione. Piuttosto il loro ruolo ufficiale é quelli di “Guardiani della Dottrina”, ossia vigilano che nessuna pubblicazione contenga insegnamenti differenti o contrari alla Dottrina Ortodossa dei Testimoni di Geova. Anche la loro pretesa di “essere guidati dallo spirito santo” risulta molto ridimensionata rispetto a quanto detto precedentemente.

Angus Stewart: Potrebbe spiegarci,  signor Jackson, la struttura dei Comitati del Corpo Direttivo e come si rapportano al Corpo Direttivo? Vale a dire, i Comitati riferiscono direttamente e sono rapportabili direttamente al Corpo Direttivo nella sua interezza, o come funziona?

Geoffrey Jackson: Grazie, signor Stewart. Sì, il Corpo Direttivo, come ho già detto, ha sette membri. Come si può comprendere, con 8,2 milioni di membri attivi dei Testimoni di Geova, con circa 20 milioni di associati, non c’è modo per i sette membri del Corpo Direttivo di essere aggiornati su tutti gli aspetti del nostro lavoro. Così il Corpo Direttivo è suddiviso in vari Comitati. Ovviamente nel modo in cui funzionano Comitati vi è una certa misura di fiducia, perché gli uomini che sono stati nominati in tali Comitati hanno una certa esperienza sul funzionamento di diversi settori. Ma se posso anche citare qualcosa che penso che la Commissione non ha notato è che c´é uno stuolo di 30 Aiutanti del Corpo Direttivo, e questi aiutanti non si uniscono al Comitato del Corpo Direttivo, ma a vari Comitati, e ci aiutano nella formulazione delle raccomandazioni e nell’attuazione delle procedure.

 Angus Stewart: Grazie, signor Jackson. E ‘vero che gli aiutanti partecipano anche agli incontri del Corpo Direttivo che si svolgono settimanalmente, ma non prendono decisioni ?

Geoffrey Jackson: No, normalmente non frequentano la riunione che il Corpo Direttivo ha ogni Mercoledì, a meno che, naturalmente, ci sia bisogno di alcuni contributi speciali da uno di essi o da diversi di essi. In questi casi possono essere invitati, se necessario. Ma lei ha ragione nel dire che non votano.

Angus Stewart:  Quindi è giusto dire che i comitati sono riferibili al Corpo Direttivo?

Geoffrey Jackson: Sì, in ultima analisi, il Corpo Direttivo sovrintende al lavoro dei Comitati, ma come le ho detto prima, c’è una misura di fiducia nello svolgimento dei lavori dei Comitati .Se posso fare un esempio, io sarei l’ultima persona sulla terra a cui chiedere informazioni per quanto riguarda i dettagli delle costruzioni. Ma il Comitato Editoriale gestisce le nostre costruzione in tutto il mondo, e così loro hanno più familiarità con questo tipo di cose. Noi ci fidiamo di loro e cosí facciamo passare sulla fiducia la maggior parte delle loro decisioni.

Angus Stewart:  Lei ha detto che il Corpo Direttivo ha attualmente sette membri. Come è possibile determinare quanti membri comporranno il Corpo Direttivo di volta in volta?

Geoffrey Jackson: Il Corpo Direttivo puó avere un qualsiasi numero di membri che lo compongono. Negli ultimi decenni – per esempio, quando ero nominato nel Corpo Direttivo, ce ne sono stati 12. Credo che il numero sia stato 18 in un certo punto. Ma la qualifica di membro del Corpo Direttivo coinvolge qualcuno che è considerato un Testimone unto, che ha lavorato scritturalmente, con un retroscena scritturale, sia come missionario o come ministro a tempo pieno per molti anni, ed è in grado di svolgere il ruolo di membro del Corpo Direttivo, che è, se posso dirlo, un gruppo spirituale di uomini che sono i Guardiani della Dottrina. E come Guardiani della Dottrina, essi prestano attenzione che le cose che devono essere decise lo siano sulla base delle nostre dottrine, che si basano a loro volta sulla nostra Costituzione, la Bibbia.

Angus Stewart: Quindi, la decisione di aumentare la dimensione del Corpo Direttivo é una Decisione del Corpo Direttivo stesso?

Geoffrey Jackson: E ‘esatto. Ma, ovviamente, prenderemmo informazioni da altri.

 Angus Stewart: Ed è il caso di quando il Corpo Direttivo si nomina nuovi membri del Corpo Direttivo?

Geoffrey Jackson:  E ‘esatto.

Angus Stewart: Qualcuno ha un ruolo designato, come ad esempio Coordinatore o dirigente o presidente?

Geoffrey Jackson:  Sì. Ruotiamo ogni anno. C’è un presidente del Corpo Direttivo, ma il ruolo del presidente è semplicemente quello di presiedere le riunioni.

 Angus Stewart: Quindi non c’è nessuno che ha un ruolo permanente di coordinamento o la designazione come presidente o simili?

Geoffrey Jackson:  È esatto. Soltanto i comitati, sotto la direzione del Corpo Direttivo, solo loro hanno un coordinatore per ogni Comitato.

Angus Stewart: Trattiamo ora le decisioni del Corpo Direttivo stesso. Come vengono prese le decisioni, e con questo intendo avvengono per consenso o a maggioranza o con qualche altro sistema?

Geoffrey Jackson: Dunque, se una procedura o una domanda che viene posta riguarda la dottrina, o qualcosa che coinvolge uno punto di vista bilico, noi permettiamo che qualcuno entri nella riunione e presenti a tutti noi i fatti e le informazioni che riguardanti quell´aspetto specifico. Ovviamente i sette membri del Corpo Direttivo non possono conoscere ogni aspetto delle cose che devono considerare. Così una volta che la proposta è stata fatta e spiegata al Corpo Direttivo, è un punto all’ordine del giorno. Precedentemente, ogni membro del Corpo Direttivo ha pregato, e attraverso la preghiera e la lettura della Bibbia si cerca di vedere cosa la Bibbia ha da dire su quella particolare decisione. Allora, nelle nostre considerazioni, in generale, parlo dalla mia esperienza, che è stata solo degli ultimi 10 anni, nella maggior parte dei casi la decisione è unanime.

Angus Stewart: Se non si é unanimi, allora la decisione verrebbe presa a maggioranza; è giusto?

Geoffrey Jackson: Si, questo è cosí, ma, come le ho detto, è una cosa rara. Perché se qualcuno – forse perché la loro coscienza non è a posto con una certa decisione, faremmo affidamento sullo spirito di Dio tenendo in sospeso una decisione definitiva per fare più ricerche, e poi ci raduneremmo ancora (per decidere).

Angus Stewart:  Con quale meccanismo si capisce che lo spirito di Dio guida le vostre decisioni?

Geoffrey Jackson: Beh, quello che voglio dire è che, con la preghiera e con la nostra Costituzione, La parola di Dio, noi cerchiamo nelle Scritture e vediamo se c´é qualche principio biblico che potrebbe influenzare la nostra decisione. Potrebbe darsi che nella nostre discussione iniziale c’era qualcosa che forse non avevamo tenuto in considerazione e poi in un secondo momento questa viene alla luce. Così vediamo come lo spirito di Dio ci guida perché crediamo che la Bibbia è la Parola di Dio ed è pervenuta per mezzo dello spirito santo.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.