Criticare?

Cara redazione, vi ho seguito sempre con molto interesse. Date ottime spiegazioni scritturali. Non capisco perché a volte criticate l´operato altrui. Non potete semplicemente ignorarlo?

Grazie per averci scritto. Come hai potuto notare da solo, noi per la maggior parte del tempo non ci siamo mai interessati di cosa fanno altri gruppi religiosi. Comunque, a volte é necessario dire le cose come stanno:

Seguici nel seguente brano biblico di Matteo 23:13-36 che mette in bocca a Gesú queste parole rivolte ai capi religiosi del suo tempo:

“Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; poiché voi stessi non entrate e non lasciate entrare quelli che stanno per entrare.  Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché attraversate mare e terra per fare un proselito, e quando lo è diventato lo rendete soggetto alla Geenna il doppio di voi. Guai a voi, guide cieche, che dite: ‘Se qualcuno giura per il tempio, non è nulla; ma se qualcuno giura per l’oro del tempio, è obbligato’.  Stolti e ciechi! Infatti, che cosa è più grande, l’oro o il tempio che ha santificato l’oro?  E: ‘Se qualcuno giura per l’altare, non è nulla; ma se qualcuno giura per il dono che c’è sopra, è obbligato’.  Ciechi! Infatti, che cosa è più grande, il dono o l’altare che santifica il dono?  Perciò chi giura per l’altare giura per esso e per tutto ciò che c’è sopra;  e chi giura per il tempio giura per esso e per colui che vi abita;  e chi giura per il cielo giura per il trono di Dio e per colui che vi siede sopra.

“Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché date la decima della menta e dell’aneto e del comino, ma avete trascurato le cose più importanti della Legge, cioè la giustizia e la misericordia e la fedeltà. Queste cose era doveroso fare, senza trascurare le altre.  Guide cieche, che scolate il moscerino ma inghiottite il cammello!

“Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché pulite l’esterno del calice e del piatto, ma all’interno sono pieni di rapina e smoderatezza.  Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del calice e del piatto, affinché anche l’esterno sia pulito.

“Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché somigliate a sepolcri imbiancati, che in realtà di fuori appaiono belli ma dentro son pieni di ossa di morti e di ogni sorta d’impurità.  In tal modo anche voi, di fuori in realtà apparite giusti agli uomini, ma dentro siete pieni d’ipocrisia e illegalità.

 “Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché edificate i sepolcri dei profeti e adornate le tombe commemorative dei giusti,  e dite: ‘Se fossimo ai giorni dei nostri antenati, non saremmo partecipi con loro del sangue dei profeti’.  Perciò date testimonianza contro voi stessi di essere figli di quelli che assassinarono i profeti.  Ebbene, colmate dunque la misura dei vostri antenati.

“Serpenti, progenie di vipere, come sfuggirete al giudizio della Geenna?  Per questa ragione, ecco, vi mando profeti e saggi e pubblici insegnanti. Alcuni li ucciderete e metterete al palo, e alcuni li flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città;  affinché venga su di voi tutto il sangue giusto versato sulla terra, dal sangue del giusto Abele fino al sangue di Zaccaria figlio di Barachia, che voi assassinaste fra il santuario e l’altare.  Veramente vi dico: Tutte queste cose verranno su questa generazione.

Tratto dalla Traduzione del Nuovo Mondo – fine citazione

Secondo te Cristo ha fatto bene o male ad avvertire i suoi contemporanei che l´adorazione di Israele era diventata solo una facciata, dietro cui c´era il vuoto?  Certo non faceva piacere sentirlo, e infatti pochi giorni dopo Cristo venne ucciso. Comunque, era giusto dirlo. Noi cerchiamo di fare lo stesso.

 

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.