Episodi di coercizione mentale

home

Non abbiamo voluto anticipare il contenuto delle Assemblee di zona dei Testimoni di Geova del 2016, per evitare la loro oggettiva incredulità su ciò che avrebbero sentito. Ora che i contenuti di questa serie di Assemblee sono disponibili a tutti, possiamo iniziare a trarre alcune somme. Cosa si è insegnato?

Questa serie di congressi non ha insegnato cose nuove, ma ha ribadito con forza cose vecchie.

(1) La famiglia non conta

Il primo insegnamento dice che la lealtà a JW.ORG deve essere superiore a qualsiasi cosa, perfino superiore ai sentimenti naturali che una madre ha verso sua figlia.

Questo insegnamento è stato presentato sotto forma di un film, dove Sonja, una giovane adolescente, che decide di vivere per un periodo di tempo una vita guidata da ideali diversi da quelli proposti da JW.ORG. In particolare sceglie di avere un ragazzo non testimone di Geova e di avere rapporti con lui.

Il Corpo Direttivo di JW.ORG ha espresso chiaramente come le varie famiglie di Testimoni di Geova devono comportarsi in una simile circostanza: buttare la figlia fuori di casa. Non solo questo. Come si è visto chiaramente nel film, se la figlia dovesse chiamare i genitori per un qualsiasi motivo, i genitori non devono rispondere nemmeno al telefono.

I figli che subiscono questo trattamento devono ringraziare i loro genitori per come li trattano, e devono ammettere pubblicamente che è stato per il loro bene. Fine del primo insegnamento.

(2) Chi non si conforma muore

Il secondo insegnamento trasmesso dice che la sopravvivenza dei Testimoni di Geova alla veniente distruzione è subordinata all’ubbidienza a certi dettami da parte del Corpo Direttivo di JW.ORG. Questo insegnamento è stato presentato sotto forma di alcuni “sopravvissuti” alla “Grande Tribolazione” che ricordano cosa li ha mantenuti in vita. I comportamenti necessari per “essere salvati” sono nell’ordine

  1. a) Accettare qualsiasi tipo di consiglio e correzione che provenda da JW.ORG o da un loro agente pubblicitario, non importa se il consiglio sia appropriato o meno: conta accettarlo.
  2. b) Evitare qualsiasi tipo di passatempo o svago che venga giudicato inappropriato da JW.ORG o dai suoi agenti pubblicitari, specialmente in relazione all’uso di internet. Conoscere tramite internet è peccato.
  3. c) Stare solo in compagnia di persone che considerano JW.ORG come il “canale usato da Dio” per chiarire la sua volontà. Gli altri, coloro che considerano JW.ORG come un normalissimo sito web che esprime opinioni che possono essere giuste o sbagliate sono “cattive compagnie” da evitare come la peste.
  4. d) Credere ciecamente che se JW.ORG ha problemi con gli Stati, con i giudici o con i mezzi di informazione questo non può essere MAI dovuto al comportamento scorretto del Corpo Direttivo di JW.ORG o dei suoi agenti pubblicitari. Qualsiasi attacco a JW.ORG viene solo ed esclusivamente dalle forze del Diavolo, secondo le profezie che indicano che i servitori di Dio verranno perseguitati. Subire un processo per pedofilia è quindi una persecuzione del Diavolo.
  5. e) Qualsiasi cosa il Corpo Direttivo di JW.ORG decida di fare o di insegnare, deve essere accettata con il massimo apprezzamento da tutti, perché è un regalo di Dio. Come tale, non può essere discusso.
  6. f) Chi è preda di sentimenti negativi a causa di qualche torto subito dentro all’organizzazione di JW.ORG deve sapersi auto-controllare, e non dar sfogo ai suoi sentimenti contaminando con “sentimenti negativi” verso l’organizzazione anche altri componenti.
  7. g) Bisogna dare le proprie cose di valore in favore degli “interessi” di JW.ORG, anche a costo di ridimensionare il proprio tenore di vita
  8. h) Bisogna nutrire fede che i componenti di JW.ORG e i loro agenti pubblicitari verranno protetti qualsiasi cosa accada.

Questo vademecum di punti “indispensabili alla salvezza” è stato presentato con una serie di situazioni visive molto eloquenti.

(3) Più soffri più sei leale a JW.ORG

Il terzo insegnamento di base è: tutti i problemi che ti capitano sono in fondo causati dal Diavolo e sono un modo per mostrare la tua fedeltà a JW.ORG. Se sei un ragazzo che non può frequentare studi superiori lo fai per essere leale a JW.ORG. Se perdi gli amici lo fai per essere leale a JW.ORG. Se a causa delle tue scelte hai difficoltà a sbarcare il lunario, stai dimostrando lealtà a JW.ORG e così via.

Tutte queste circostanze dove ogni privazione è un segno di fedeltà a JW.ORG vengono presentate come una serie di spezzoni della vita di un certo Sergei, uomo molto sfortunato…

Alcune considerazioni:

A differenza delle altre assemblee di Zona, questa assemblea non è rivolta al pubblico in generale, non attira nuovi discepoli. Piuttosto è tutta strutturata per tenere dentro quelli che già sono seguaci di JW.ORG.

È una assemblea che vuole fare breccia a persone con poca o scarsa istruzione. Infatti non propone le sue argomentazioni con i libri, dove dovrebbe dare almeno alcune spiegazioni. Tutto viene presentato tramite film, e che quindi fanno appello ai sentimenti e alla emotività, quindi al lato irrazionale di noi stessi.

Questa assemblea cerca di fare terra bruciata attorno ai seguaci di JW.ORG, con tre semplici concetti. (1) Chi non si uniforma al modo di vedere la vita di JW.ORG morirà durante la Grande Tribolazione. (2) Chi non è d’accordo con il loro punto di vista deve essere espulso e ostracizzato fino all’estremo. (3) Qualsiasi dolore causato dalla propria aderenza a JW.ORG è un atto di lealtà verso Dio.

È quindi in atto un gigantesco sforzo di coercizione mentale atto a impedire ai seguaci di JW.ORG di guardare altrove, facendo appello alla paura della morte, alla paura di soffrire e alla paura di restare soli.

Cristianesimo? Non pervenuto.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.