Eugenetica spirituale

06 Eugenetica  La Germania puó starci simpatica o meno, ma bisogna riconoscere che é uno dei paesi piú civili al mondo. In Germania i diritti dell´uomo, della donna e del bambino non sono carta straccia, ma vengono fatti rispettare, a volte con la forza. La Germania ha prodotto alcune delle menti piú brillanti della storia dell´uomo nel campo della musica, dell´arte, della scienza e della letteratura. Come ha potuto un popolo cosí progredito partorire una cosa abominevole come l´olocausto degli ebrei? Tutto questo orrore si puó riassumere in una parola: eugenetica

Cosa era l´eugenetica? Secondo wikipedia con il termine eugenetica nazista: si indicano le politiche sociali razziste attuate dalla Germania nazista, aventi come fine il miglioramento della razza mediante l’eugenetica. In particolare essa era mirata a quanti furono identificati come “vite di nessun valore” (in Tedesco: Lebenunwertes Leben): deviati, “degenerati”, dissidenti, ritardati e persone con difficoltà di apprendimento, persone sterili, omosessuali, persone pigre, malati mentali, ebrei, deboli, zingari ecc. A questi avrebbe dovuto essere impedito di riprodursi, in modo da non diffondere i propri geni all’interno della popolazione. Oltre 400.000 persone subirono la sterilizzazione coatta, e 70.000 furono uccise nel corso dell’Aktion T4 – fine citazione

I tedeschi che partorirono l´olocausto non erano quindi “cattivi”. Molti erano padri e madri eccellenti, figli ubbidenti, coniugi devoti. Molti dei tedeschi di quel tempo erano semplicemente “invasati” con le teorie della eugenetica. Per loro sopprimere un diverso, un debole,  un ebreo, era diventato qualcosa di giusto, di nobile, di morale. Hitler era il salvatore della patria, e qualsiasi persona che metteva in discussione il suo ruolo era un nemico della Germania e andava terminato, se possibile facendolo soffrire.

Girando su internet in questi giorni, con mia grande angoscia inizio a capire che alcuni hanno usato, consapevolmente o inconsapevolmente, metodi di eugenetica spirituale in mezzo ai cristiani. Gli inattivi sono un problema, i diversi vanno tenuti lontani, chi esprime idee diverse un nemico che va isolato, schedato e terminato socialmente.

Anche questi cristiani eugenetici non sono “cattivi”. Presi privatamente sono madri e padri meravigliosi, mogli e mariti fedeli, figli esemplari. Come i tedeschi del tempo nazista sono semplicemente indottrinati dal culto del migliore. Progresso, Carriera teocratica, Privilegi, essere in cima a una lista molto ristretta e tanti sinonimi vengono inoculati nella mente giá dalla tenerissima eta. Col tempo, non si riesce a vivere senza di essi.

Chi non sta al passo con l´eugenetica spirituale, o chi cerca spiegazioni o propone alternative diventa un problema serio. Tutto l´esercito eugenetico spirituale deve collaborare alla sua eliminazione.

La cosa che fa accapponare la pelle e che giovani e vecchi, vergini e giovani, nuovi ed esperti si offrono volontariamente, zelantemente, con gioia in questa applicazione delle teorie di eugenetica spirituale.

Hitler voleva la nazione perfetta. Quelli che applicano l´eugenetica spirituale vogliono la congregazione perfetta. Entrambi erano dei pazzi, entrambi finiscono nel nulla.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.