I matrimoni fuorilegge

 

matrimonio-1

 

Il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova ammette i matrimoni fuorilegge? La risposta é si. La risposta é candidamente ammessa nelle stesse pagine della Torre di Guardia. Alla domanda “cosa è il Documento di Dichiarazione di Fedeltà matrimoniale (valido solo all’interno dei Testimoni di Geova), il Corpo Direttivo dei TdG risponde:

 

*** w12 15/12 pp. 16-17 Domande dai lettori ***

Inizio citazione

Il documento in questione è una dichiarazione scritta, firmata di fronte a testimoni da due persone che sono impossibilitate a sposarsi per le ragioni che verranno esposte di seguito. In tale documento i due promettono di essere fedeli l’uno all’altra e di legalizzare la loro unione nel momento in cui ce ne fosse la possibilità. Per la congregazione assumono così un impegno solenne davanti a Dio e agli uomini, e la loro unione può essere considerata come se fosse stata convalidata dalle autorità civili. (Il corsivo è nostro).

Quando viene utilizzata la Dichiarazione di fedeltà matrimoniale, e per quali ragioni? Geova ha istituito il matrimonio e lo tiene in alta considerazione. Suo Figlio disse: “Quello che Dio ha aggiogato insieme l’uomo non lo separi”. (Matt. 19:5, 6; Gen. 2:22-24) E aggiunse: “Chiunque divorzia da sua moglie, se non a causa di fornicazione, e ne sposa un’altra commette adulterio”. (Matt. 19:9) Quindi la “fornicazione”, vale a dire l’immoralità sessuale, è l’unico motivo ammesso dalle Scritture per porre fine a un matrimonio con il divorzio. Ad esempio, se un uomo ha rapporti sessuali al di fuori del matrimonio, sua moglie ha la facoltà di decidere se divorziare o meno da lui. Se decide di divorziare, allora è libera di sposare un altro uomo.

Tuttavia, specialmente nel passato, in certi paesi la confessione religiosa principale non accettava questo chiaro principio della Bibbia e insegnava che il divorzio non poteva essere concesso in nessun caso. In alcuni di questi paesi, in cui l’influenza religiosa è tuttora molto forte, la legge civile non ammette il divorzio neanche per la valida ragione esposta da Gesù. In altri paesi, invece, sebbene il divorzio sia ammesso, l’iter da seguire è estremamente lungo, complicato e gravoso. Possono volerci molti anni prima di ottenerlo. In questo modo è come se la religione o il governo ‘si opponessero’ a ciò che Dio accetta. — Atti 11:17. (Il corsivo è nostro).

Fine citazione

In effetti il secondo presidente della Watchtower era un divorziato. Il terzo un separato. Il quinto non si sposò mai. È evidente che il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova non ha mai avuto un buon rapporto con il matrimonio.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.