Il gran mercato delle vacche

 

download

Mercoledì 23 Marzo si é aperto in molte Sale del Regno dei Testimoni di Geova il “Gran mercato delle vacche” di inizio primavera. È stato un mercato serale, ed è rimasto aperto solo per un paio d´ore. Si é cercato di aprirlo nella maniera più discreta possibile, senza dare nell´occhio. Ma nessuno si é accorto che, mentre le vacche passavano, noi di Geova.ORG eravamo li a contarle, una per una.

Vi spieghiamo nel dettaglio di cosa si tratta. Mercoledì 23 Marzo, dopo il tramonto, i Testimoni di Geova di tutto il mondo hanno celebrato la loro Commemorazione della morte di Cristo. E fin qui, nulla di strano. Se vogliono farlo pur sapendo di ricordare il giorno sbagliato nel modo sbagliato, sono cose loro. Non era questo il “mercato” di cui parliamo.

Il gran “mercato delle vacche” si é aperto pochi minuti prima che nelle varie congregazioni si desse inizio al discorso della Commemorazione. In quei minuti, in silenzio, senza dare nell´occhio, alla spicciolata, si poteva notare che molti posti a sedere venivano occupati da una “classe” di persone che prima di quella sera non veniva mai invitata nella Sala del Regno in occasione della Commemorazione: i disassociati, o espulsi.

Come mai i Testimoni di Geova fino a quest´anno non hanno mai invitato i loro espulsi o disassociati in occasione della Commemorazione della morte di Cristo? Il motivo risiede in un ordine perentorio dato dai “mammasantissima” del loro Corpo Direttivo, o organo dirigente, che nella Torre di Guardia del 1 Febbraio 1976 a p. 76 dava questo ordine perentorio: “Non invitiamo i disassociati ad assistere. Ma se ne è presente uno, non c’è motivo di turbarsi se è seduto in una fila con altri e partecipa agli emblemi

L´ordine era chiaro, tassativo e perentorio: i disassociati non devono essere invitati. Se si presentavano lo stesso di loro spontanea volontà, e mangiavano dei simboli della Commemorazione, del pane e del vino, semplicemente non dovevano essere contati. Proprio così, non venivano contati, come se non esistessero.

Comunque, in occasione di questa Commemorazione del 2016, i “mammasantissima” del Corpo Direttivo hanno dato un contro-ordine. Ovviamente è stato un ordine camuffato, conosciuto solo da pochissimi. Era necessario camuffarlo per non perdere la faccia d´avanti a 8 milioni di loro “fratelli”. Ma noi di Geova.ORG abbiamo deciso di dargli un aiutino per essere sinceri.

Qualche settimana fa, in tutte le congregazioni dei Testimoni di Geova nel mondo, si é letta una lettera con data 1 Gennaio 2016 che forniva dettagli sulla Commemorazione del 2016 e sul Discorso Speciale del 2016. Quando la lettera é stata letta, sembrava una lettera come tante altre. Nulla di nuovo sotto il sole. Ma il trucco c´era. Finita la lettera “per le masse”, la stessa lettera conteneva un “post scriptum” da non leggere al resto della congregazione, ma che doveva restare riservato ai soli “anziani” dei Testimoni di Geova. Cosa c´è scritto in questo post-scriptum?

La lettera del 1 Gennaio 2016, nel post-scriptum dice testualmente: “Quest´anno, oltre a fare visita agli inattivi, dovreste fare uno sforzo speciale per invitare alla Commemorazione e al discorso speciale i DISASSOCIATI … Anche a loro verrà lasciata una copia dell´opuscolo “Ritorna a Geova”. Ricordiamo che la visita dovrà essere gentile e positiva, ma breve

Come mai il Corpo Direttivo ha ordinato agli anziani di tutto il mondo di invitare in segreto tutti i disassociati senza farlo sapere alla Congregazione? Il mercato delle vacche è proprio questo: la compravendita dei disassociati.

Normalmente i testimoni di Geova hanno ordine dal loro Corpo Direttivo di trattare i disassociati come reietti. Non devono invitarli a casa loro, non devono andare a casa loro, non devono rivolgergli la parola, non devono salutarli, insomma devono considerarli del tutto come “inesistenti”. Per quale motivo li hanno invitati in massa per il 23 Marzo? Per riappacificarsi con loro? Per perdonarli? Per far sentire loro un certo calore umano? No. Nulla di tutto questo. Gli ordini del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova sui disassociati non sono per nulla cambiati, nemmeno quest´anno. Anche se sono stati invitati la sera del 23 Marzo, nessun disassociato che si è presentato nella Sala del Regno é stato salutato dai Testimoni di Geova, e nessuno ha stretto loro la mano, nemmeno come gesto di cortesia. Nessuno di loro é stato invitato dopo cena dai loro ex-fratelli, e nessuno si é interessato di sapere come stava la loro moglie, il loro marito, i loro figli. Nessuno ha chiesto nulla sulla loro salute.

Ma allora la domanda é: perché sono stati invitati? Solo per umiliarli? No. Un po peggio… La risposta risiede solo nei numeri. In effetti, ormai, i Testimoni di Geova parlano solo di numeri. Secondo l´annuario dei Testimoni di Geova, l´anno 2015 é stato un anno disastroso per i Testimoni di tutto il mondo dal punto di vista numerico. Riportiamo solo qualche dato.

Totale delle ore dedicate al servizio di campo: IN CALO. Si passa da 1.945.487.604 a 1.933.473.727

Per la prima volta dal 1976 il numero delle ore totali che i Testimoni di Geova dedicano ad andare di porta in porta non é aumentato, ma é diminuito, facendo registrare un -12.000.000 ore circa. È un dato “storico” che segna un´era. Non capiamo perché il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova non ne abbia parlato in un articolo Watchtower, visto che la loro opera non cresce più, ma diminuisce.

Totale dei presenti alla Commemorazione in tutto il mondo: IN CALO. Si passa da da 19.950.019 a 19.862.783

La Commemorazione annuale della morte di Cristo, è l´evento “clou” dei Testimoni di Geova. Per invitare la gente a questa adunanza annuale i Testimoni mettono sul tappeto tutta la loro potenza predicativa, e si preparano con oltre 6 mesi di anticipo. Anche in questo caso, non solo il numero dei presenti alla Commemorazione non é aumentato come ogni anno, ma é si addirittura ridotto, con un -90.000 circa. È la prima volta che accade dal 1975. Ovviamente anche di questo, la Congregazione dei Testimoni di Geova si é ben guardata dal dare notizia.

Media mensile dei pionieri ausiliari: IN CALO: Si passa da 635.298 a 443.504

Nel numero dei pionieri ausiliari si ha un crollo netto di circa 200.000 unità. Va detto che contemporaneamente c´è stato un aumento nel numero dei pionieri regolari. Cosa dimostrano queste due cifre? Questo dimostra che non ci sono nuovi Testimoni di Geova a volersi impegnare nel servizio a tempo pieno. Il “giro” è sempre lo stesso, e il totale di pionieri regolari + pionieri ausiliari non aumenta più, anzi inizia a diminuire. Tutto questo nonostante ci sia l´offerta per diventare “pionieri ausiliari a prezzi stracciati”, solo 30 ore di servizio. L´operazione “moltiplicazione dei pionieri” è oggettivamente fallita, con buona pace del Corpo Direttivo.

Massimo dei proclamatori: PRATICAMENTE FERMO. Si passa da 8.201.545 a 8.220.105

A leggere questa cifra, sembra che ci sia stato un aumento di +20.000 proclamatori. Già questo dovrebbe essere un allarme, visto che contemporaneamente ci sono stati oltre 220.000 battezzati. Quindi 200.000 Testimoni sono diventati o inattivi o disassociati. Ma non é questo dato ad impensierire la Watchtower, quanto invece la Matematica. Infatti, quello che preoccupa molto la Sede Centrale è che +20.000 proclamatori é il picco più alto raggiunto nell´arco dell´anno. La media dei proclamatori é nettamente più bassa. Dato che la matematica non è una opinione, se 8.220.105 é il picco dei proclamatori, e 7.987.279 é la media dei proclamatori, vuol dire che il minimo del numero dei proclamatori raggiunto l´anno precedente é ormai di circa 7.600.000. Quindi anche nel numero dei proclamatori, per la prima dal 1976, è iniziata la diminuzione.

Il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova è intenzionato a raddrizzare questi numeri, costi quello che costi, anche a costo di barare. E infatti, hanno iniziato a barare. In che modo? Forse non tutti sanno che ogni anno un numero enorme di Testimoni di Geova lascia questa religione. Infatti, anche se c´e ogni anno un numero consistente di battezzati che entra a far parte dei Testimoni di Geova, un numero enorme di persone cessa di associarsi con loro.

Ecco i dati secondo il loro stessi Annuari. Le tre colonne indicano l´anno preso in considerazione, il numero del massimo dei proclamatori in quell´anno, e il numero di battezzati in quell´anno. Ecco le tre colonne.

1950      373.430

1960      916.332

1970      1.483.430

1980      2.272.278

1991      4.017.213

1992      4.278.820        300.945

1993      4.472.787         301.002

1994      4.709.889        296.004

1995      4.914.094        314.818

1996      4.950.344        338.491

1997      5.413.769         366.579

1998      5.599.931        375.923 – Massimo numero di battezzati + 375.923

1999      5.888.650       316.092

2000      5.912.492       323.439

2001      6.035.564       288.907

2002      6.117.666       263.431

2003      6.304.645       265.469

2004      6.429.351       258.845

2005      6.513.132        262.416

2006    6.613.950    247.746 – Minimo numero di battezzati + 247.746

2007      6.741.44          248.327

2008      6.957.854       298.304

2009      7.124.443        289.678

2010      7.313.173         276.233

2011      7.508.050        294.368

2012      7.659.019        263.131

2013      7.782.346       268.777

2014     7.965.954       277.344

2015     8.201.545       275.581

2016   8.220.105   260.273 – Massimo numero di fuoriusciti – 241.716

Come potete notare, nel 1991 c´era stato in tutto il mondo un massimo di 4.017.213 proclamatori. Nel 2016, secondo l´ultimo annuario, c´e stato un massimo di 8.220.105 proclamatori. Facendo la differenza, si comprende che dal 1991 al 2016 i Testimoni di Geova sono cresciuti in tutto il mondo di 4.202.892 unità.

Sempre secondo gli annuari della Watchtower, nello stesso periodo di tempo, ossia dal 1991 al 2016, fra i testimoni di Geova ci sono stati 7.272.123 nuovi battezzati, che si aggiungono ai 4.202.892 testimoni esistenti nel 1991, per un totale di 11.475.015,

Quindi 7.272.123 persone si sono battezzate, ma il numero totale dei Testimoni é cresciuto solo di 4.202.892 unità. Questo vuol dire che negli ultimi 25 anni, oltre 3.000.000 di persone hanno smesso di essere testimoni di Geova. Mettendo da parte alcuni che sono oggettivamente deceduti, la stragrande maggioranza di questi oltre 3.000.0000 di Testimoni mancanti si é semplicemente allontanata dalla Watchtower, alla media di circa 124.000 Testimoni all´anno, circa il 40% di coloro che ogni anno si è battezzata.

Alla luce di questi numeri, che come tutti i numeri non sono opinabili, si comprende il perché il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova ha dato ordine di invitare anche i loro disassociati alla Commemorazione del 2016. Visto che ormai l´afflusso di “nuovi adepti” si è esaurito, e che il numero dei presenti alla Commemorazione dello scorso hanno era in calo, si è deciso di andare a “ripescare” i loro espulsi per gonfiare il numero dei presenti. In questo modo si vuole “spacciare” il numero dei “disassociati invitati” come se si trattassero di nuovi probabili futuri adepti.

Ma, come in molte altre circostanze, i signori di Warwik hanno dimenticato e sicuramente dimenticheranno un piccolo, piccolissimo particolare.

Se, come in tutti gli anni passati, i disassociati non venivano invitati alla Commemorazione, allora il raffronto dei presenti andava fatto con il numero totale dei testimoni di Geova attivi. Ad esempio, nel 2016, a fronte di 8.220.105 di testimoni di Geova attivi, ci sono stati 19.862.783 di presenti. Non sarà più possibile fare questo tipo di raffronto quest´anno, visto che “la torta” si é allargata moltissimo, includendo i circa 3.000.000 di disassociati sparsi per il mondo. Quindi il numero di Testimoni di Geova, disassociati o meno, con cui raffrontare il numero dei presenti, quest´annoNON  sarà di solo 8.000.000, ma di circa 11.000.000 di unità, includendo anche i loro disassociati. Vuoi vedere che il Corpo Direttivo si dimenticherá di dirlo?

Il piano del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova è chiaro: invitare circa 3.000.000 di disassociati per creare un “effetto boom”, evitando accuratamente di informare la “fratellanza” che non si trattava di “nuovi”, ma di semplici “disassociati”, aprendo di fatto un vero mercato, non di vacche, ma di essere umani. In questo modo loro sperando di aver un numero vicino a 19.862.783 di presenti dello scorso anno, più i 3.000.000 di disassociati, e sorpassare quindi la cifra di 22.000.000 per dare la parvenza di essere in forte crescita, pur sapendo che non è vero, ma è un trucco.

Ci saranno riusciti? In una parola: “No”. I primi risultati che giungono nelle Filiali non registrano nessun “boom”, nessun incremento di circa 3.000.000 di presenti in più rispetto all´anno scorso. Al contrario, le prime voci indicano o una stagnazione o un nuovo calo nel numero totale dei presenti, nonostante la robusta iniezione di “disassociati” ospiti. Non appena avremo dati certi, ve li comunicheremo. Ma in sostanza, a sole 24 ore di distanza, si può dire tranquillamente: missione fallita.

Nel frattempo abbiamo solo una riflessione da fare. A chi si é fatto vendere e comprare come una “vacca” qualsiasi, diciamo solo una cosa: non hai una grande considerazione di te stesso.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.