Il sangue deve essere lasciato cadere a terra?

Ho una domanda da farvi? La w04 15/6 p. 15 par. 8 dice “Geova aggiunse che se qualcuno, per esempio un cacciatore o un contadino, avesse ucciso un animale per mangiarlo, avrebbe dovuto scolarne il sangue e coprirlo con la polvere. Dato che la terra è lo sgabello dei piedi di Dio, versando il sangue a terra la persona riconosceva che la vita veniva restituita al suo Datore. — Levitico 17:11-13; Isaia 66:1.”. L´ordine di lasciar cadere il sangue a terra vale anche per i cristiani? Grazie.

Grazie per averci scritto. Tutta la Legge di Mosé fu abolita con la morte di Cristo. Dicendo tutta, intendiamo proprio tutta, compreso il comando di Levitico 17:11-13. Quindi i cristiani non hanno l´obbligo di lasciar cadere il sangue a terra come gli israeliti.

L´unico obbligo che hanno i cristiani in relazione al sangue é quello esposto in Atti 15:28,29 che dice “Poiché allo spirito santo e a noi è parso bene di non aggiungervi nessun altro peso, eccetto queste cose necessarie:  che vi asteniate dalle cose sacrificate agli idoli e dal sangue e da ciò che è strangolato e dalla fornicazione”. (Rbi8) I cristiani devono astenersi dal sangue (dal omicidio) e dalle cose strangolate (carne non dissanguata).

Un cristiano non puó quindi mangiare carne non dissanguata o sangue intero. Probabilmente, per rispetto verso Dio un cristiano non vorrá usare sangue intero per alimentarsi con esso tramite una trasfusione. Ma cosa fare con le frazioni o con le parti che si possono ricavare dal sangue é un fatto di coscienza su cui nessuno deve dire alcuna cosa. Dopo tutto, tutti i cristiani mangiano un certo quantitativo di sangue ogni giorno quando mangiano le bistecche di carne che contengono, intrappolati nei capillari della bistecca, miliardi di globuli rossi, di globuli bianchi, di piastrine e di plasma. Geova li condanna forse per questo? Lui dice “scanna e mangia” (Atti 10:13)

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.