La grande contraddizione

000001

Forse sei un Testimone di Geova, e stai leggendo questo articolo. Forse volutamente, forse per sbaglio.

Probabilmente hai frequentato la Sala del Regno nell’ultimo anno. Non ti sarà quindi sfuggito il pressante, martellante, ossessivo “invito” a non leggere la stampa su internet quando parla dei TdG, non credere a quello che veniva letto sui giornali riguardo ai Tdg, non prestare attenzione a quello che la televisione dice sui TdG.

Ti sei chiesto perchè?

Forse rispondi: perchè la stampa, internet e la televisione sono strumento del Diavolo, e non non dobbiamo seguirla.

Prendiamo per buona la tua risposta.

Permetti una domanda? Si? Grazie

Sai cosa è Boston Globe? Il Boston Globe è un famosissimo giornale americano, uno di quelli che ha fatto la storia del giornalismo mondiale. I reporter del Globe hanno avuto un ruolo fondamentale nel mettere in luce lo scandalo degli abusi sessuali compiuti da membri della chiesa cattolica nel periodo fra il 2001 e il 2003, specialmente per quanto riguarda le chiese del Massachusetts. Furono premiati con il Premio Pulitzer per il loro lavoro, uno dei numerosi premi che il giornale ha ricevuto per il suo straordinario giornalismo investigativo. Sono loro i famosi giornalisti di Spotlight, che probabilmente hai visto al cinema qualche mese fa.

Essendo un giornale “di razza”, già nel lontano 2003, quando quasi nessuno ne parlava, la giornalista Boston Globe, Kathleen  Burg, accendeva la luce sui casi di abuso sui minori all’interno dei Testimoni di Geova, raccontando la storia di una 14enne abusata che non aveva potuto denunciare il suo aggressore a causa delle “leggi” interne ai testimoni di Geova. Puoi leggere questo  QUESTO ARTICOLO .

Ma nella tua Sala del Regno di hanno detto a non credere a queste storie, a non credere a questi giornalisti, raccontano solo bugie.

Bene, vorremmo farti una domanda. Se il Boston Globe è un giornale del Diavolo, che racconta bugie, che perseguita i Testimoni di Geova, e bla bla bla, come mai il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, tramite la Filiale degli USA, mette suoi articoli in questo giornale?

Tu dici: “Come? Quando? I Testimoni di Geova usano solo la Torre di Guardia e la Svegliatevi per dire quello che pensano”!

Forse questo accadeva una volta, in un tempo che ormai non tornerá

Come puoi leggere su QUESTO ARTICOLO del Boston Globe, firmato da JW.ORG, viene fatta una bella pubblicità alla religione dei Testimoni di Geova, al loro credo, ai loro aderenti.

Come mai, lo stesso giornale, viene definito a volte “strumento del Diavolo”, quando ci dice cose che non ci piacciono, e a volte “strumento di Dio” a cui affidare l’evangelizazzione?

Oppure il Corpo Direttivo sta semplicemente cercando di manovrare la mia mente, allontanandomi da qualsiasi informazione che lo mette in cattiva luce, e obbligandomi a leggere solo le informazioni che lo dipingono come infallibile sostenitore della Giustizia? In un vocabolario di italiano, questo modo di agire si chiama “plagio mentale“.

Capisci ora perchè lo scorso anno, facendo la differenza tra nuovi battezzati e numero dei proclamatori, mancano oltre 200.000 teste pensanti? Capisci perchè le Sale del Regno chiudono? Capisci perchè in Sala ci sono tutte quelle sedie vuote?

Per una semplice ragione: non tutta la gente è cosi stupida da creder alle favole. Alcune hanno il “brutto vizio” di pensare…

PS: Se sei l’ultimo a uscire, spegni la luce, e chiudi la porta….

 

20 Comments

  1. il corpo direttivo ha sempre limitato le letture degli adepti alle riviste TDG. Il TDG deve essere sempre impegnato nella predicazione e nello studio della letteratura stampata in comunità.
    Tutto il resto, in termini di studio e ricerche, secondo i vertici tdg, è menzogna,letture inutili, falsità simile a materiale pornografico, frutto di rancore dei fuorusciti; anche le vittime dei tdg pedofili sono rancorose e inattendibili quando denunciano le violenze subite. Per essere spiritualmente svegli è meglio leggere solo la torre di guardia e se proprio si vuole correre il rischio di andare su internet bisogna limitarsi a guardare solo il sito della W.T.
    Purtroppo tale controllo sugli adepti è anacronistico e i frutti si vedono.
    Il corpo direttivo può leggere di tutto,mentre gli adepti, tutti spiritualmente deboli, devono leggere solo la torre di guardia e simili.
    Il corpo direttivo ha il terrore della verità, della corretta informazione e della trasparenza giudiziaria.
    Resistono grazie all’ignoranza, al ricatto, all’assuefazione, alla disperazione ,ecc…

  2. Io vorrei realizzare un film SERIO e REALISTICO al massimo sui TdG….su cosa avviene lì dentro. Sulle dinamiche…sui retroscena. Su casi realmente accaduti. Un film shock che farebbe tremare ogni Tdg. Emozionale come i loro video….realistico come la dura realtà del loro mondo. Io come altri che siamo stati per decenni ai “massimi livelli” ne abbiamo di documenti e di cose da raccontare con tanto di dettagli….potremmo fare grandi cose. Perché non raccogliamo fonti e fondi da tutto il mondo e diamo via a questo progetto ?

  3. Un vero tdg non puo’ capire questo post ammesso che per sbaglio lo legga, un vero tdg non quarda il telegiornale gli basta la scrittura del giorno, non legge il giornale a menoche la sua societa’ non gli dica di leggere quella specifica inf. un vero tdg non parla con le Persone del mondo non argomenta altro che la torre di quardia,un vero tdg aiuta solo il suo prossimo se e un tdg, anche se i suoi genitori gli dicono che qualcosa non va nella societa wts, lui essendo fedele Evita anche i genitori, lui e fedele, e capace di evitare anche la moglie e i figli se esprimessero un dissenzo, lui e un fedele tdg non scherza e SE tutti escono della sua amata societa lui continua a tenere la luce accesa, e da capire e un vero tdg,tutti quelli come lui amano la societa fino alla morte,e veramente libero heeee si gli altri non capiscono!!!

  4. L’idea di realizzare un film che metta in evidenza tutti i retroscena con obiettività senza alterare o minimizzare retroscena di questa religione è ottima.

  5. Ciao ho letto per caso il vostro Articolo, io mi chiamo Elias ho 34 anni fin da piccolo sono cresciuto da genitori testimoni di Geova. I miei genitori sono da oltre 50 anni testimoni di Geova, io racconto la mia storia per dare risposta a coloro si paragonano fedeli testimoni di Geova che vengono su questo sito (pur sapendo che loro vietato informarsi altrove perchè per loro l’esterno del mondo e il Diavolo).

    Allora io nel 2006 dopo 8 anni di fedele servizio al mio dio premetto che mi sono stato un testimone di Geova diverso da altri nel senso non ho mai avuto interessi di essere un Aspirante “servitore di Ministero” o “Anziano”, “Pioniere Speciale” perché primo per servire GEOVA non ha bisogno di queste persone, se geova e un dio giusto ci vede a noi esseri umani in modo uguale e non fa distinzione. Allora in questi 8 anni io servivo Geova come persona semplice e umile senza avere attributi, e questo a quanto pare non piaceva a mio padre che era un Anziano ma neanche ad altri. MA IO MI CHIEDEVO perché obbligare una persona a sforzarsi di più per aspirare un incarico? Non potevo servire Geova in modo semplice, come fece Gesù Cristo nei suoi tempi?
    Ma penso che molti di loro come anche mio padre servono Geova per avere una nomina. Poi non c’e nessun versetto biblico in cui viene scritto che per servire dio si deve aspirare verso un qualcosa di più alto!

    Dopo alcuni comportamenti di alcuni personaggi della congregazioni cito solo alcuni esempi che mi hanno fatto venire alcuni dubbi e ci ripensato che mi stavo solo rovinando, ci fu un giorno che vidi una “sorella” mentre svolgeva l’opera di portare la buona notizia di casa in casa, era in vicolo nascosto essi teneva una sigaretta accesa in mano. Cosi la avvicinai e dissi: sorella cosa stai facendo? Lei si spavento perché non si aspettava e fossi stata vista e mi rispose: “Vai via fai finta di non avermi visto”… dopo ciò lo raccontai a mio padre davanti un altro Anziano e mi rimase in presso la loro risposta: Sei sicuro di aver visto questo? Hai dei Testimoni? A mia risposta gli dissi che e ridicolo tutto questo e chiesi di chiamare la sorella in questione per un confronto. Il colmo e che la cara sorella nego il tutto davanti agli anziani che mi sarei inventato tutto, io fui richiamato a fare attenzione “perchè Geova condanna i bugiardi”. Roba da pazzi da allora in poi mi scatto un scintilla nella mia testa che ero convinto che questa non e la via giusta da seguire.
    Questo episodio e successo nel 2006 in una Congregazione dei testimoni di Geova di Lingua italiana in Germania Est (lo scrivo affinché altri testimoni di Geova che leggono la mia storia non hanno da dubitare che fosse inventata, perché un pazzo o malato non si inventerebbe una storia del genere per parlare male ma racconta la verità)
    Nel 2007 scrissi una lettera alla congregazione in cui informavo di aver deciso dopo un attenta riflessione e pregato per settimane a Geova ero giunto alla conclusione di dissasociarmi, che in seguito seguirono altre due lettere una sede di Roma e l’altra da un mio legale in lingua Inglese diretta al Corpo Direttivo.
    Ora molti si chiederanno il perché sei rincorso tramite legale? Bene perché gli anziani della congregazione dei Testimoni di Geova non potevano accogliere la mia richiesta perché non ci sarebbe i presupposti per farlo. Allora andai direttamente alla sede dei Testimoni dei Testimoni di Geova a Roma ero talmente pieno di rabbia perché mi sentivo umiliato e fossi trattato da delinquente anche da parte di mio padre certo era in ballo la sua “nomina da Anziano” non avendo più un figlio testimone di Geova non era più un esempio in Sala e doveva rinunciare, ma pensa un po che modi di insegnamenti! E visto che anche nella sede a Roma la casa “Betel” hanno fatto i bufoni gli avevo intimati di andare avanti e chiamarli in causa davanti un legale perché si rifiutavano di accettare la richiesta. A questo punto l’anziano della Betel (di cui non faccio nome per motivi di privacy) mi rispose in modo minaccioso che se avrei fatto un tale gesto mi sarei messo contro le regole di Geova e avrei rischiato l’espulsione da parte loro. Alla sua risposta, io ormai ero mentalmente sfinito e lo mandai a cagare! Scusate la frase ma e stato cosi.

    Per terminare la mia avventura e anche esperienza con i testimoni di Geova, come al solito la grande serietà che vantano i testimoni di Geova verso questo “CORPO DIRETTIVO” il mio legale non ricevette mai una risposta da parte loro, anzi mesi dopo uno dei loro membri li scrisse in una E-mail che in merito alla questione del suo cliente e stato risolta in modo regolare con la espulsione. Che vergogna che gente “bugiarda” con poca serietà, io presento una richiesta di non voler far parte di loro e loro che si vantano “DI RAPPRESENTARE GEOVA” se ne escono con delle menzogne.

    Ringrazio a tutti voi di avermi dato la possibilità di aver raccontato la mia storia e voglio ricordare ad alcune persone che io ho sempre aiutato molti fratelli e sorelle che erano davvero in bisogno e grandi difficoltà, lo facevo perché sentivo il bisogno che era giusto farlo senza nulla in cambio.
    Nessuno dei TESTIMONI DI GEOVA NELLA CONGREGAZIONE che erano forti economicamente CHE FINANZIAVANO ALCUNI PROGETTI DI COSTRUZIONI per conto dell Watch Tower bla bla… si azzardavano ad aiutarli l’unica cosa che facevano “La classica pacca sulla spalla” e il detto: “non ti preoccupare rivolgiti a Geova in preghiera e lui ti aiuta”…

    Carissimi presenti io credo nella Bibbia, credo che esiste Geova Dio e Gesu Cristo che e morto per liberaci dal peccato, e ammiro tutto il suo creato dalla terra e all’essere umano e si vede che lui esiste, ma dopo quasi 10 anni che servito Geova non credo alle persone e alla Multinazionale (W.T.S) che lo rappresentano. Si avete capito bene una Multinazionale che acquista terreni con il denaro dei fedeli, costruisce e dopo un po rivende per fare profitto.

    Un Cordiale Saluto

    Elias

  6. La pentola e’ troppo piena da non poterla più chiudere… Ormai non riescono più a ha contenere le schifezze.

  7. Caro Elias, prendo atto della tua esperienza.Anche io posso dire che ho ascoltato vere menzogne.ssi quando si arriva al confronto umano guardare negli occhi e parlare sinceramente non è facile, ma soprattutto non è per tutti. Hai la mia stima. Pensa te, per una sigaretta, immaginavo quando si scopre una pentolaccia con dentro di tutto, come potranno dire la verità?
    Pietro

    • ti posso dire ancora di più…di menzogne del tipo legami tra Nazione Unite e la società Watchtower negli anni 1993 al 2001

      • Qui conosciamo tutte le menzogne della WT sin dagli albori di Russell e oltre, iniziando da William Miller. 😉

  8. Dirsi la veritá guardandosi negli occhi non é cosa da tutti, é necessaria una forte sana consapevole dose di umiltá …. Quella vera nn quella insegnata in Sala. Elias forza e coraggio che siamo solo all’inizio

    • In genere nelle dittature o nelle sette religiose guidate da individui paranoici o lupi travestiti d’agnelli, non si ammettono gli errori e non si rimedia alle conseguenze dei misfatti commessi.
      Fa parte della costituzione ufficiosa di tali ambienti.
      In pubblico si può dire di non essere infallibili. Ma in congregazione la legge interna prevede assenza di critica, ovvero tutti gli adepti non devono criticare anziani e dirigenti. Si dice: “Ci penserà Geova a risolvere le ingiustizie”.
      Pertanto se l’anziano è pedofilo, tutte le sue vittime devono stare zitte e farsi violentare per amore dell’organizzazione e dei responsabili nominati da Dio, aspettando la giustizia divina.
      Il condizionamento esercitato sia sui minori che sui genitori e l’uso di versetti biblici come quello dei tue testimoni necessari per provare la violenza subita, hanno permesso il lungo perpetuarsi di tali abomini. L’organizzazione commerciale teocratica dei tdg, mentre va a caccia di streghe o di dissidenti, si tiene in casa i pedofili tutelati dal versetto dell’antico testamento e dal silenzio e complicità di chi è al corrente della situazione e non presenta denuncia alle autorità competenti.

  9. Bravo Sal perfetta sintesi del comportamento dispotico e pieno di vanagloria dei “signori” della fede, il cd, che si è messo al posto di Dio. lasciatelo dire da uno che conosce bene la loro opera di “epurazione psicologica” fatto in sordina e nascosto da un finto amore e che alla lunga crea una perfetta gabbia mentale…

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*