La parola scomparsa

Noi siamo fermamente convinti che Cristo non pretese mai di essere Dio, ne prima ne dopo la sua nascita, morte e risurrezione. Ampie conferme di questo sono contenute in tutte le Scritture.

Avendo assodato questo, la posizione che Yahweh decide di far occupare a Suo Figlio, é una Sua libera scelta. Nessuno deve permettersi di torcere le parole del Padre e decidere quale posizione fare occupare al Figlio, come se fosse una questione politica.

Cosa vogliamo dire?

Leggiamo Giovanni 14:14 dalla Traduzione del Nuovo Mondo con riferimenti (Rbi8)

“Se voi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò”.

Ora prendiamo lo stesso versetto dalla Interlineare del Regno, il testo greco della Watchtower che viene tradotto per ottenere la Traduzione del Nuovo Mondo delle Scritture Greche Cristiane

Il testo dice testualmente:

ἐάν τι αἰτήσητέ με ἐν τῷ ὀνόματί μου ἐγὼ ποιήσω

tradotto

Se – qualsiasi cosa – chiedereste – A ME – nel mio nome – questo – io faró

Notiamo che nella Traduzione del Nuovo Mondo scompare un termine: με – A ME

Chi si é preso l´autoritá di modificare le Scritture cancellando dalla traduzione una parola? Questo “a me” cambia completamente il senso della frase, non é solo un particolare stilistico.

Che implicazioni ha questo con la nostra fede?

Stay tuned

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.