Le nostre esperienze

Molti lettori hanno voluto scriverci raccontando in prima persona le loro esperienze. Sono esperienze di vita vissuta nei modi più vari, ma accomunate dal medesimo intento: cercare e trovare la verità, e avere il coraggio di viverla: Buona lettura.


Pastore con tutta l’anima

Geova.ORG: Iniziamo questa nostra breve intervista ringraziando il signor Bisceglia Carlos per il tempo concesso al nostro blog.

Carlos: Si figuri. Nessun problema.

Geova.ORG: Visto la natura del nostro blog, ci concentreremo principalmente sul suo rapporto con i Testimoni di Geova, tralasciando altri aspetti della sua vita.

Carlos: Va benissimo.

Geova.ORG: Lei e sua moglie siete testimoni di Geova attualmente?

button 1

button 3

button 3

 

 



Chiamatemi Nikita

 Geova.org: Ringraziamo la signora Antonella Iaconeta, detta Nikita, per la sua disponibilità a concedere questa intervista in esclusiva a Geova.ORG

Antonella: È un piacere.

Geova.org: In questa intervista parleremo esclusivamente dei suoi contatti con i Testimoni di Geova e sul perché lei ha smesso di far parte di questa religione. Non menzioneremo altri aspetti della sua vita.

Antonella: Va bene.

Geova.org: A quanti anni lei si è battezzata come Testimoni di Geova.

Antonella: Ho iniziato a studiare con loro all’eta di 12 anni. Mi sono battezzata all’età di 16 anni contro la volontà della mia famiglia, che non erano testimoni di Geova. Dopo una ventina di anni ne sono uscita.

button 1

button 3

button 3

 

 



Con gli occhi di un bambino

  Il signor Davide, insieme a sua moglie, sono stati Testimoni di Geova per diversi anni. Circa sei anni fa la sua cara moglie è morta, lasciando una bimba che ora ha dieci anni. Tempo fa Davide è capitato sul sito della Commissione Australiana sugli abusi sui minori nelle Istituzioni. Insieme ad un gruppo di amici ha analizzato tutti i documenti ufficiali messi a disposizione della Commissione sul problema pedofilia all’interno dei Testimoni di Geova. Quello che ha letto in quei documenti ha convinto Davide di una triste realtá. Se all’interno di una congregazione dei Testimoni di Geova qualcuno abusa di un bambino, se non ci sono due testimoni oculari dell’aggressione, il pedofilo (anche se potrebbe essere denunciato) se non confessa il crimine commesso non può essere espulso. Avendo una bimba di dieci anni, l’inevitabile domanda del padre è stata: quanti pedofili a piede libero ci sono attorno a mia figlia, di cui nessuno sa nulla? Domanda lecita e doverosa per un padre. Ha il dovere verso sua figlia di avere questa risposta.

button 1

button 3

button 3

 

 



Il prezzo

 Geova.org: Ciao Giovanni come stai?

Giovanni: Ciao, benissimo grazie.

Geova.org: Quanti anni hai?

Giovanni: 20

Geova.org: Di dove sei?

Giovanni: Di Manfredonia, un comune in provincia di Foggia, Puglia.

Geova.org: Come mai hai voluto dare a questa tua intervista il nome: “Il prezzo”?

button 1

button 3

button 3

 

 



Sul Lago dei cigni

  Geova.ORG: Oggi parliamo con la giovane Alessia Paolillo. Grazie Alessia per esserti presa il tempo per parlare con noi.

Alessia: Grazie a voi.

Geova.ORG: Quanti anni hai Alessia?

Alessia: 18

Geova.ORG: Sei italiana?

Alessia: Si, sono italiana ma vivo sul Lago di Costanza, in Germania.

Geova.ORG: Sei una Testimone di Geova disassociata, dissociata, ripresa, rimproverata…

Alessia: No, assolutamente. Non ho mai combinato guai in Sala. Sono sempre andata d’accordo con tutti. Non sono mai stata rimproverata, ripresa, disassociata, nulla…

button 1

button 3

button 3

 

 



Il coraggio di una vedova

Geova.ORG: Salutiamo e diamo il benvenuto ad Annamaria Dimitri

Annamaria: Saluti a tutti

Geova.ORG: Se ce lo permetti, parleremo brevemente con te sulla tua esperienza con i Testimoni di Geova

Annamaria: Va bene

Geova.ORG: Per quanto tempo sei stata Testimone di Geova?

Annamaria: Per una decina di anni.

Geova.ORG: E il resto della tua famiglia?

Annamaria: Io sono vedova. Le altre mie due figlie erano anche Testimoni di Geova, ma hanno smesso di considerarsi parte di quella organizzazione.

button 1

button 3

button 3

 

 



Mi ammalai e mi curaste

Cosa hanno rappresentato per i Testimoni di Geova italiani i fratelli Rosati? Basta ricordare che l’intesa tra Stato Italiano e Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, porta la firma di Sergio Rosati. Suo fratello, Gianni, insieme a un pugno di altri anziani dei Testimoni di Geova è il “padre” di tutti i Comitati Sanitari italiani. Comprendiamo quindi di che livello di conoscenza del “Sistema Watchtower” parliamo. In questo post vogliamo parlare del secondo dei due fratelli Rosati, Gianni. (Da quello che ci risulta, il fratello Sergio è ancora un Testimone di Geova). Pubblichiamo sul nostro blog due interventi di Gianni Rosati sulla pagina Facebook di Carlos Bisceglia, detto Teofilo di Patmos, per rendere evidente come persone che hanno letteralmente “costruito” quello che sono oggi i Testimoni di Geova, ne stanno prendendo le distanze.

button 1

button 3

button 3

 

 



Io resto saldo

  Geova.ORG: Oggi ci intratteniamo a prendere un caffè a casa di Domenico Santangelo della cittadina di Meckenbeuren. Grazie per l’ospitalità

Domenico: Siete i benvenuti

Geova.ORG: Se non sbaglio, dopo 30 anni come Testimone di Geova, tu hai scritto agli anziani della tua congregazione e alla Filiale di Selters una lettera leggermente “esplosiva…”.

Domenico: Esattamente

Geova.ORG: Potremmo darci una occhiata?

Domenico: Eccola qui.

Cari fratelli…

button 1

button 3

button 3

 

 



La verità ingannatrice

Geova.ORG: Oggi abbiamo il piacere di parlare con Martino e Assunta Argentieri. Benvenuti

Assunta: Grazie.

Geova.ORG: Posso chiedervi di dove siete.

Martino: Siamo della città di Romellshausen, in Germania.

Geova.ORG: Ma siete italiani

Assunta: Certo

Assunta: Io no, sono calabrese. Mio marito pugliese.

Geova.ORG: Siete testimoni di Geova?

button 1

button 3

button 3

 

 



Commemorazione 2017

 Geova.ORG: Buongiorno Pier

Pier: Buongiorno a voi.

Geova.ORG: Cosa volevi dirci?

Pier: Volevo solo dire che la Commemorazione del 2016 è stata la mia ultima Commemorazione. Non ci andrò nel 2017

Geova.ORG: Come mai?

Pier: Sono arrivato al capitolo 19 del libro “Dialoghi con la Forza” scritto da Teofilo e penso che il Corpo Direttivo abbia sbagliato tutto riguardo alla data della Commemorazione

Geova.ORG: Cosa ti ha convinto?

Pier: Ho chiesto all’autore il permesso di citare il suo libro. Ecco cosa dice:

button 1

button 3

button 3

 

 



Reset

Debora: Buongiorno redazione

Geova.ORG: Buongiorno…

Debora: Mi chiamo Debora Palena, vivo a Zapponeta, e vorrei essere intervistata.

Geova.ORG: Ah…cominciamo cosi, al contrario…?

Debora: Si. Vedi ai più sono sempre risultata “strana” …perché deluderli.

Geova.ORG: Dicci Debora Palena, di cosa vuoi parlarci?

Debora: Inizierei dal mio cognome, cosi per fare chiarezza e presentarmi dovutamente.

Geova.ORG: Hai un cognome importante in mezzo ai Testimoni di Geova, specialmente al Sud. Vuoi spiegarci cosa vuol dire chiamarsi Palena dalle tue parti?

button 1

button 3

button 3

 

 



Donna coraggio

 Geova,ORG: Ciao Sandra come stai?
Sandra: Bene dai..

Geova.ORG: Vorremmo che tu ci raccontassi la tua storia prima dei tdg, durante e dopo, ti va?

Sandra: Va bene proviamoci.

Geova.ORG: Allora andiamo in ordine, perché hai deciso di abbracciare la fede dei tdg, o meglio la loro religione?

Sandra: In realtà sono stati altri della mia famiglia ad interessarsi per prima di questa religione, io ero molto giovane e tanto scettica, avevo altri pensieri per la testa. Mio padre era malato terminale e io ero incinta del mio primo figlio. I Testimoni di Geova non mi interessavano affatto, anzi non li sopportavo.

button 1

button 3

button 3

 


I Testimoni di Geova Riformati

Geova.ORG: Buongiorno.

Lucio: Buongiorno.

Geova.ORG: Se ci permetti, iniziamo subito con le domande. Chi sono i Testimoni di Geova Riformati?

Lucio: I Testimoni di Geova Riformati non sono una setta o uno scisma dai Testimoni di Geova di Warwick. Sono piuttosto un movimento di pensiero nato all’interno dei Testimoni di Geova di alcune nazioni, come Messico, USA, Giappone, Germania, Italia ed altri, che usando internet si è rapidamente propagato in tutto il mondo.

Geova.ORG: Possiamo indicativamente stabilire una data di inizio di questo movimento?

button 1

button 3

button 3

 

 

 

Nota: Se avete commenti o riflessioni, scrivete a geovaorg@gmail.com

Be the first to comment

Leave a Reply