Negare, negare, negare

 

spot 11

PARTE 10 – NEGARE, NEGARE, NEGARE

Ci sembra corretto, come in ogni inchiesta seria e imparziale, dare la possibilità anche alla parte avversa di dire liberamente la propria opinione. Questo é stato fatto. Riportiamo il riassunto di questa conversazione realmente avvenuta. Fino a nuovi sviluppi, questo articolo chiude momentaneamente la serie Spotlight Italia. Tutti gli articoli di questa serie verranno raggruppati per essere facilmente consultabili. Inoltre verrá creato una edizione PDF liberamente scaricabile e distribuibile. Verranno anche creati contenuti multimediali. Spotlight Italia sta per entrare nelle case di tutti gli italiani , perché la verità avrá sempre l´ultima parola….

********************************************

P: Un nostro collaboratore

S: Il nostro interlocutore

 

S: Allora caro fratello. Io ho letto la lettera che hai spedito alla Betel, ma sicuramente non posso percepire il vero contenuto. Potresti spiegarmi bene cosa intendevi con quelle parole? Ti prego di accettare i miei limiti ma vorrei capire bene il senso delle tue parole.

P: Beh! Quello che c’è scritto! Diversi mesi fa sono venuto a conoscenza di alcuni fatti di cronaca. Ho letto che sono state fatte delle accuse pesanti ai Testimoni di Geova ma nessuno finora ha dato spiegazioni in proposito. Vorrei sapere qual’é la posizione ufficiale dei Testimoni di Geova a tal proposito e come intendono agire, soprattutto nei confronti di tutti noi proclamatori che ogni giorno ci mettiamo la faccia andando a bussare nelle case durante la predicazione.

S: Nella lettera tu dici che hai aspettato un certo periodo di tempo affinché gli organi e i canali ufficiali dicessero qualcosa e prendessero posizione in merito. Tu hai avuto modo di cercare del materiale inerente questo tema all’interno del sito jw broadcasting ?

P: No, non mi sembra ci siano risposte dirette in proposito. A cosa ti riferisci?

S: Faccio riferimento a questo video ( il Sorvegliante gli mostra il Tablet). Se tu sei d’accordo vediamo assieme un video che dura 9 minuti. Lo puoi trovare nella sezione “Il Nostro Studio” è fatto da un membro del corpo direttivo (Anthony Morris) ed è intitolato “Proteggiamo i nostri figli”

P: Scusami, ma questo l’ho già visto!!

S: Ah! L’hai già visto? Bene! Perché in questo video si evidenzia proprio la posizione ufficiale del Corpo Direttivo.

P: Ma guarda che non c’era bisogno del video per sapere quale è la posizione ufficiale. So bene che i Testimoni di Geova odiano profondamente la pedofilia. Anche perché, se così non fosse, non sarei nemmeno un Testimone di Geova. La mia domanda si riferiva ai fatti Australiani. Tu che ne sai?

S: Io dei fatti Australiani so ben poco e non intendo informarmi se non attraverso gli organi ufficiali della congregazione cristiana. Come hai visto nel video, la nostra posizione sulla pedofilia è chiarissima. Tu sai bene come viene gestito questo problema se un testimone di Geova ha di questi problemi e commette questo tipo di reato. Nel tempo questa persona non ha più accesso a privilegi speciali che gli conferiscono autorità e stima da parte della congregazione. Comunque, sai perché ti dico che voglio informarmi solo attraverso gli organi ufficiali? Ebbene caro Tommaso, ti ricordi questo articolo apparso poco tempo fa nella Torre di Guardia? In questo paragrafo viene citato un famoso storico che dice: “Stolto è l’uomo che non legge mai il giornale ma ancora più stolto è l’uomo che crede a quello che legge solo perchè è scritto nel giornale.” Siccome l’Australia è molto lontana, e io non sono nella condizione di poter fare una vagliatura delle informazioni, mi sembrerebbe pericoloso accettare solo da questo tipo di pulpito una posizione come se fosse un dato di fatto, quando di fatto, io non sono nella condizione di poter verificare ne la bontà, ne la fondatezza e neanche l’infondatezza di certe cose, non avendo gli strumenti per capire bene. Per questo motivo alla tua domanda ti rispondo che io so ben poco e non sono neanche interessato ad approfondire questi fatti! A meno che non mi venga chiesto di farlo (dalla Betel), fornendomi però tutti gli strumenti. Perciò questa è la risposta!! Io non ho gli strumenti per valutare se quello che viene detto è vero. E non voglio passare come quell’uomo dell’esempio di prima, che crede ad una cosa perché l’ha letta in un sito. Io non mi sentirei in grado di valutare l’operato del Corpo Direttivo o di un solo membro quando le informazioni si basano sul web. E comunque ripeto non ho gli strumenti oggettivi per valutare. Detto questo credo che il presupposto sia un altro. La posizione ufficiale è che noi abbiamo sempre e ripeto sempre protetto i nostri bambini e mai i testimoni che hanno peccato. Io so che il corpo direttivo è molto sensibile a questa cosa. Io sono un rappresentante della filiale italiana e per esperienza personale so come agiamo, cosa facciamo e come ci poniamo. Perciò in conclusione, dei fatti australiani, posso dirti che io non ho gli strumenti per valutarli. Non so se tu hai questi strumenti, ma io non li ho. E comunque non è il Web lo strumento giusto.

P: Devo dire che mi dispiace molto sentire quello che hai appena detto! Perché se io pongo una domanda specifica alla sede centrale e tu mi chiami per dirmi che sei stato incaricato, come rappresentante ufficiale, a venirmi dare una risposta, mi aspetto che tu mi dia la risposta alla domanda che ho fatto!! Invece sei venuto a fare delle constatazioni su cose che già sapevo, ossia su quale sia la posizione ufficiale dei testimoni di Geova in merito alla Pedofilia. Io ho citato i casi Australiani e su quelli volevo una risposta ufficiale. Sinceramente, ma a questo punto mi sbaglio, mi aspettavo che qualcuno con le competenze per farlo venisse o scrivesse in merito alla mia domanda. Perciò ripeto, io mi aspetto una risposta ufficiale alla mia domanda: cosa hai da dire sui casi Australiani?.

S: La risposta qui in Italia non è disponibile, perché qui siamo sotto la responsabilità della filiale italiana che si occupa solo di questo territorio. Quello che fanno le altre filiale non è legato alla nostra filiale e se mai devono rispondere a qualcuno, devono rispondere alla sede centrale. Noi non siamo in grado di fornire risposte di cose o casi che stanno avvenendo in altri stati. Li c’è una filiale che se ne sta occupando e se mai dovrà dare delle risposte le darà alla sede centrale.

P: Si ma io ho scritto a tutti: Brooklyn, Australia e a Roma e hanno mandato te!!

S: Si certo

P: Eh, e allora?

S: Allora io ti ho dato la risposta ufficiale

P: No tu mi stai dicendo che noi in Italia non rispondiamo ne ci interessiamo di quello che succede nelle altre filiali. Perdonami se insisto ma non è la risposta alla domanda che ho fatto!

S: Lo capiamo benissimo che non è la risposta alla domanda che hai fatto tu, perché la risposta alla domanda che hai fatto tu qui (in Italia) non c’è!!! Però c’é….

P: Scusami, ma stiamo giocando sui termini! Io ho scritto a tutti per chiedere informazioni sui casi Australiani, Americani e Inglesi. Arrivi tu e mi dici che non puoi darmi delle risposte perche non competono alla filiale italiana. Allora, fammi la cortesia di mettermi in contatto con qualcuno dell’Australia visto che sono i diretti interessati, o qualcuno in America visto che sono i diretti interessati o qualcuno in Inghilterra visto che tra poco anche loro saranno direttamente presi in causa per gli stessi motivi. Oppure, seguendo la tua logica, devo aspettare che qualcuno sollevi il problema qui in Italia per sperare di avere delle risposte?

S: Scusa caro fratello, ma la questione è un’altra!! Forse dobbiamo concentrarci sulla qualità che dobbiamo avere in questi momenti. Sia chiaro, io non sono qui per confermare e smentire quello che tu dici, perché non ho gli strumenti per poterlo fare. Comunque se io dovessi avere dei dubbi, la qualità che mi aiuta a vivere con serenità le notizie che sento, sempre supponendo che siano veritiere, è la fiducia nei confronti della posizione ufficiale dei Testimoni di Geova. Perché, è la posizione ufficiale dei Testimoni di Geova la cosa principale. Questa posizione, vale in Australia, vale in Italia, vale in Giappone e in ogni dove. Come sarà, sempre che sia vera, gestita dal Corpo Direttivo questa cosa? Non lo so, ma qui subentra la fiducia! Però tu capisci che il Corpo Direttivo non può rispondere a tutti quelli che gli fanno delle domande! Io ho la piena fiducia verso il Corpo Direttivo che questa cosa sarà gestita al meglio! Sappiamo bene che il problema della Pedofilia c’è, lo dice anche la Torre di Guardia. Come vedi non ci nascondiamo! Ti sto solo dicendo che non ho gli strumenti necessari per capire quello che dici tu! Ma ho la fiducia piena, che con la stessa forza regoliamo problemi di fornicazione oppure omosessualità, lo faremo anche sulla Pedofilia. La fiducia verso il Corpo Direttivo e verso le varie filiali, mi fa dormire sonni tranquilli! Primo perché queste cose non sono mai state tollerate. Secondo perché la posizione ufficiale a riguardo è molto chiara! Forse tu hai bisogno di avere informazioni perché in questo momento la tua fiducia soffre?

P: Si ho dubbi e vorrei delle risposte!

S: Ecco vedi, ma quali motivi hai per dubitare? Forse perché hai visto una notizia sul web? Perchè un giornale o un sito, non mi interessa dove, parla di queste cose? Guarda che la fiducia è importante! E’proprio la fiducia del Corpo Direttivo che non mi deve far avere dubbi su come sarà trattata la questione. E credo che il Corpo Direttivo non debba spiegare a me o a te, come tratterà la questione! Non me lo deve dire per una ragione semplice, in Matteo quando Gesù parla dello Schiavo dice : “Chi è realmente lo schiavo fedele e discreto che il suo signore ha costituito sopra? I suoi DOMESTICI … per da loro cibo a suo tempo? Tu capisci caro Tommaso che se Geova ha dato fiducia a loro, nonostante l’imperfezione, perché non dovremo darla noi? Perché devo chiedere o avere spiegazioni su come gestirà questa cosa?

P: Forse perché la mia coscienza è turbata da quello che ha sentito! Forse perché andando in servizio ho trovato qualcuno che mi ha fatto questa domanda e non ho saputo rispondere.

S: Bene! Se questo è il punto! Guarda cosa dice questa paragrafo della Torre di Guardia, intitolato: False accuse “Anche se alcune notizie di cronaca sui TdG sono imparziali a volte i mezzi di informazione si lasciano strumentalizzare e trasmettono la voce non obiettiva degl estranei. In paese, ad esempio fu diffusa la falsa notizia durante la seconda guerra mondiale che i Testimoni avevano sostenuto il regime di Hitler. In un altro i testimoni furono accusi di commettere atti di vandalismo nelle chiese. In parecchi paesi i mezzi di informazione hanno accusato i Testimoni di negare le cure mediche i propri figli… bla bla bla…..Malgrado ciò le persone sincere che ci conoscono peronalmente si rendono conto delle falsità delle accuse.” Hai capito il punto caro Tommaso? Io non posso correre dietro all’umanità per tutte le cose che dicono, vere o presunte che siano! Spesso infatti si realizzano le parole di Gesù: E diranno contro di voi menzogne! Questo può essere solo l’operato del Diavolo! Ora visto che stiamo adempiendo Matteo 24:14, secondo te il diavolo non cerca di diffamarci? Ma supponiamo che quello che dici sia vero: Io corro dietro a tutte queste cose? Geova si è fidato del suo Schiavo! Non sei convinto che come Geova li ha costituiti sopra i suoi domestici, se dovessero far male li destituirà dal loro incarico?

P: Si sono convinto che Geova interverrà

S: A me non sembri convinto, perché pretendi spiegazioni! Dovresti aspettare che faccia qualcosa Geova. Ti invito a lasciare le cose nelle mani di Geova visto che non hai gli strumenti per stabilire se quello che hai saputo e vero oppure no.

P: Scusami ma credo che tu stia offendendo la mia intelligenza. Tu continui a dirmi che non ho i mezzi per valutare la cosa, anche se di fatto non vuoi sapere ne di cosa si tratta, ne dove l’ho letta, ne come ho preso queste informazioni. Tu sei venuto a darmi delle non risposte, anche se io ho fatto delle domande specifiche. Tu dici di aver fiducia e che non è il caso di fare domande, io invece credo di avere tutto il diritto di fare qualsiasi domanda mi venga in mente di fare alla mia associazione. Ripeto ho fatto delle domande precise, se tu non sei in grado di rispondere vuol dire che non sei il mio interlocutore. Io probabilmente non avrò il tuo stesso livello di fiducia! Aiutami ad essere come te! Rispondi alle mie domande e probabilmente avrò la tua stessa fiducia. Io credo che quando leggi un rivista, se non capisci delle cose, prima ci mediti e se ancora non capisci cominci a chiedere a qualcuno. Qui è la stessa cosa! Io non capisco e chiedo! Però non ti fa onore l’approccio che hai con me! Io a differenza tua non offenderei una persona passandola per un credulone. Non metterei in dubbio l’intelligenza o la capacità di una persona, stabilendo a priori che non ha i mezzi per capire se quello che ha letto è vero oppure no. Ripeto è brutto mettere in dubbio l’intelligenza o la fede delle persone, solo perché fanno delle domande, non ti fa onore! Prima hai detto che non ti interessa sapere …

S: Lo confermo, lo confermo, si, si non mi interessa proprio per la ragione della fiducia che ho verso il Corpo Direttivo.

P: Io ho la tua stessa identica fiducia. Solo che la mia arriva fino ad un certo punto. Chiamala una diversa spiritualità ma….

S: He he he (leggerissima risata denigratoria) mi spiace Tommaso ma non è identica se la tua fiducia ad un certo punto si ferma. Comunque ti ringrazio della tua onestà! Fai bene ad essere onesto. Io apprezzo molto le persone che sono oneste e che esprimono il proprio punto di vista. Soprattutto con la tua calma e senza litigare! Ma io non sono qui per offendere l’intelligenza di nessuno, se tu hai avuto questa percezione, ti assicuro che non è quella corretta. E proprio perché la tua intelligenza non è messa in discussione, la Betel ha disposto che io mi incontrassi con te. Quindi ti riteniamo una persona abbastanza intelligente e sopratutto spirituale da capire che la posizione ufficiale in merito a queste cose è espressa nel nostro sito. Tutto il mondo può vedere qual è il nostro punto di vista sulla pedofilia. Ma quello che non vogliamo fare è correre dietro a tutti i casi o le sentenze presenti nel web. Perché il web non può essere la fonte conclusiva e autoritaria.

P: Ma tu sai quali sono le fonti di queste informazioni?

S: Io so che siamo nel mondo dominato dal Diavolo caro fratello!! E so che in questo mondo l’unica fonte che dice sempre e ripeto sempre la verità è a Brooklyn. Quella è l’unica fonte che dice sempre la verità! Sulle altre fonti, scientifiche o di altra natura se mi permetti le prendo con quella cautela che mi impone la mia fede.

P: Si, ma sono le stesse fonti che vengono citate da Brooklyn sulle riviste!! Anche quando si parla di queste tematiche.

S: Si ma tu sai bene che a Brooklyn prima di citare qualcosa, le fonti sono sempre…

P: Ok ma sono sempre fonti del Diavolo e secondo il tuo ragionamento non dovrebbe usarle!

S: Non ho detto questo! Ho detto che la fonte vera è Brooklyn. Tutto il resto delle citazioni vengono evidentemente sottoposte ad un’analisi. Quindi non è che noi non citiamo fonti, ma tutto viene vagliato! A volte abbiamo rivisto delle cose. Come quella volta che abbiamo citato le parole di uno scienziato per poi scoprire che probabilmente non le aveva dette lui.

P: Quindi prendete anche voi delle cantonate! Citando fonti non attendibili!

S: Si, a volte dobbiamo approfondire delle cose. Però riconosciamo quando questo succede!

P: Giusto e bisogna anche riconoscere che dei casi Australiani ne parla uno fonte Governativa. Non parliamo di un sito Web qualsiasi.

S: Infatti io ho anche presupposto che potrebbe essere vere, ma non ho gli strumenti per capirlo.

P: Ma allora se non sei certo, non puoi venirmi a dire che non ne sai niente, che non vuoi saperne niente ma che devo avere fiducia .

S: Devi avere fiducia di quello che Dio ha assegnato a questi uomini! Sei ancora convinto che Dio ha affidato loro gli averi del Regno?

P: Non stiamo parlando di questo!

S: Si o No?

P: Non stiamo parlando di questo!

S: Perché non mi rispondi?

P: Perché sto facendo un altro discorso!

S. Basterebbe un si o un no!

P: Anche da te basterebbe un si o un no, ma non me lo dici!

S: Ma non ho gli strumenti caro! Ma adesso sto parlando direttamente con un Testimone di Geova che può rispondere!

P: Non credo che la mia fiducia verso lo Schiavo mi possa impedire di fare domande!

S: Quindi secondo te il Corpo Direttivo dovrebbe renderti conto ogni volta del loro operato? Se tu decidessi di chiedere sempre informazioni, loro dovrebbero ogni volta spiegarle a te?

P: Io ho fatto una domanda su una cosa grave che turba la mia coscienza!

S: Infatti la posizione ufficiale l’hai vista!

P: Non mi sembra, io ho fatto una domanda specifica alla quale non ho avuto risposta

S: Ma noi non siamo tenuti ad avere queste spiegazioni caro

P: E chi ha deciso che a questa domanda non va data una risposta?

S: Non è che non va data una risposta. Non abbiamo da qui gli strumenti per dare una risposta.

P: Allora dimmi. Chi ha gli strumenti per dare una risposta?

S: Beh! Sicuramente quelli che si stanno occupando della questione! Probabilmente è la filiale del posto e il Corpo Direttivo.

P: Ok! A cui io ho scritto e non mi è stata data una riposta.

S: Ma tu capisci che non possono stare a risolvere queste cose e a rendere conto a tutti quelli che potrebbero scrivere?

P: Quindi vuol dire che questa, è una domanda che non merita risposta!

S: Questa è una domanda che chiama in causa come, nei casi che abbiamo menzionato, tu possa dimostrate di avere fiducia nel loro operato. Perché loro faranno sicuramente qualcosa seguendo la linea della posizione ufficiale espressa nel sito.

P: Allora fermiamoci qua e mi interesserò personalmente di trovare risposte direttamente in Australia

S: Puoi farlo se tu hai questo desiderio. Prova a farlo se lo ritieni importante.

P: Penso debba essere considerato importante da tutti non solo da me! Almeno questa è la mia idea.

S: Per me assolutamente no! E’ una tua idea e rimane tale

P: Certo, anche per me la tua idea rimane tale. Rimaniamo delle nostre idee visto che purtroppo non mi hai dato delle risposte esaustive.

S: Dipende cosa ti aspettavi caro! Dipende cosa ti aspettavi! E’ questo il punto! Noi abbiamo un corpo direttivo che si sta spaccando la schiena per realizzare Matteo 24:14 facendo un lavoro planetario straordinario gestendo al meglio tutte le attività. Abbiamo visto negli anni come hanno gestito al meglio tantissime problematiche. Non abbiamo fiducia che gestiranno al meglio anche questa come ne hanno gestito mille altre? Ovviamente ammettendo che sia vero! Io sono convinto che il Corpo Direttivo ha gli strumenti, le capacità e le intenzioni per gestirlo alla luce delle scritture. E se devono rendere conto a qualcuno, non è ne a me ne a te, ma a Cristo e a Geova che gli hanno messi in quella posizione. Le sette congregazioni di Cristo in Rivelazione ci spiegano che lui vede tutto! Agirà nel momento in cui lui lo ritiene opportuno e se qualcosa che non funziona nella maniera corretta, tu non pensi che Cristo agirà come ha fatto in altri momenti della storia? Perché devo andare ad esigere delle spiegazioni se non ho gli strumenti per accertarlo? Siamo sicuri che in questo mondo dominato dal Diavolo quello che hai letto non è altro che una montatura mediatica per gettare discredito sui Testimoni? Sono domande queste, io non ho risposte, magari come dici tu è tutto vero, ma non ho risposte!

P: Peccato perché eri proprio venuto qui per darmi risposte!

S: Caro Tommaso, ti ho dato la posizione ufficiale sulla materia e abbiamo sufficienti ragioni per aver fiducia che chi è alla guida alle testa dell’opera gestirà al meglio la cosa. Dov’è la tua fiducia?

P: La mia fiducia è che sono ancora qui ma continuo ad essere turbato! Perché ho chiesto se quello che ho sentito è vero e non ho avuto risposta. Ho chiesto….

S: Ma tu caro non sei nella posizione di chiedere. Se scrivo io, scrivi tu, scrivono migliaia di fratelli al Corpo Direttivo, insomma, questi sono qui per fare il loro lavoro o per rispondere alle domande?

P: I fatti sono gravi e credo dovrebbero rispondere

S: Infatti oggi c’è stato una mobilitazione ufficiale, io sono venuto qui per fornirti le risposte. Ma la domanda è sempre la stessa, quale fiducia avrai tu nel lavoro che faranno vista la posizione ufficiale nei confronti della pedofilia? Se tu mi dici che la tua coscienza è ancora turbata caro, io ti rispondo che ti è bastata leggere una cosa sul web quando noi abbiamo dietro un patrimonio di anni, c’è qualche problemino. Siamo conosciuti dall’umanità per la nostra posizione integerrima in questioni morali.

P: Sinceramente quando ero piccino e andavo a predicare anch’io sentivo i cattolici che dicevano che loro esistevano da duemila anni. Devo dirti che mi da una strana sensazione sentirti usare gli stessi esempi.

S: Tommaso, non stiamo giocando. Quando tu dici che la tua coscienza è turbata per delle cose che leggi sul web, la fonte per me è un dettaglio, e poi ti scandalizzi, mi viene da dire: Ma dov’è sparito tutto quello che hai conosciuto e saputo su di noi?

P: A me dispiace che continui a sottolineare che si tratta di una notizia trovata sul Web chissà dove. Continui ad offendere la mia intelligenza, e se pensi questo della maggioranza delle persone ti invito a non pensarlo di me. Mi sono ben informato prima di chiedere.

S: Caro Fratello, noi speriamo che la tua fiducia verso il Corpo Direttivo, tenga conto del lavoro straordinario che sta facendo sapendo che se ci sarà da gestire qualcosa verrà fatto al meglio perché è sempre stato cosi! E’ sempre stato così! Negli anni 70 un membro del copro direttivo, nipote di Frederick Franz, fu mandato via. Questo dimostra che all’interno dei Testimoni di Geova non ci sono gli intoccabili, non esiste nessuna casta. Cristo sa bene cosa fare! Perciò quello che posso dirti è che la nostra posizione ufficiale in merito alla pedofilia, la nostra storia e la guida di Cristo, mi mettono nella condizione di strare tranquillo e sereno. Se quello che dici tu dovesse essere vero, la Filiale Australiana e il nostro fantastico Corpo Direttivo saprà gestire tutto al meglio. Penso che possiamo passare ai saluti!

P: Salutiamoci!

 

GLI ALTRI ARTICOLI DELLA INCHIESTA SPOTLIGHT ITALIA

(1) Australian Gate

(2) I libri del Diavolo

(3) Il caso Fenice

(4) Il tentativo fallito

(5) Benvenuti all´inferno

(6) Le due comunitá

(7) I giochi del Diavolo

(8) Io non ci sono mai stato, non ho mai visto, non ho mai saputo

(9) x-files

(10) Negare, negare, negare

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.