Per chi suona la campana?

 

A poche ore di distanza dal “verdetto” della Commissione Reale Australiana sugli abusi nelle Istituzioni sui Testimoni di Geova Australiani (il 10 Marzo verrà preso in esame il caso dei Testimoni di Geova) una altra pesantissima tegola si abbatte su questa confessione religiosa. Dopo Australia, U.S.A e Inghilterra, ora anche le autorità spagnole iniziano ad occuparsi dei casi di pedofilia all’interno dei Testimoni di Gevova.

L’organizzazione AbusosTJ è riuscita ad attirare l’attenzione delle autorità su questo problema, e iniziano ad ottenere le prime risposte

Dal sito: https://abusostj.wordpress.com/2017/03/08/nota-de-prensa-el-defensor-del-pueblo-requiere-a-la-fiscalia-general-del-estado-que-actue-sobre-los-abusos-sexuales-en-la-confesion-testigos-de-jehova/    leggiamo:

“Il progetto #AbusosTJ, è nato a Barcellona nel mese di ottobre 2016. Si tratta di un progetto promosso da varie vittime di abusi sessuali nella confessione dei “Testimoni di Geova”. Diversi media e giornali nazionali hanno raccolto mesi fa diverse testimonianze di questo tipo di abuso, e di come questa confessione religiosa ha messo a tacere la denuncia di casi simili.

Il 15 dicembre, 2016 diversi testimoni di Geova vittime di abusi sessuali hanno chiesto aiuto al governo. Ci riferiamo ad una lettera inviata al ministro della Giustizia Rafael Catala, per scoprire se esistono tribunali [religiosi] paralleli [e quindi illegali] in Spagna. #AbusosTJ Si riferisce alle udienze dei Comitati Giudiziari tenuta da questa confessione religiosa, che giudicano i casi di abusi sessuali senza alcuna garanzia legale. Questi “Comitati interni” dei testimoni di Geova giudicano ogni settimana i cittadini spagnoli senza alcun controllo [da parte dello Stato].

Abbiamo sottoposto una copia di questa richiesta formale alla Vicepresidenza del Consiglio, , al Vice Mediatore di Stato e alla commissione Giustizia del Congresso dei deputati e del Senato, chiedendo al ministro di agire immediatamente.

Recentemente abbiamo saputo che il Mediatore di Stato ha accettato la nostra petizione e ha richiesto al Procuratore Generale dello Stato di agire immediatamente.

#AbusosTJ ha sempre ritenuto che i fatti siano sufficientemente gravi perchè il Procuratore Generale dello Stato possa intervenire. Le vittime di abusi sessuali hanno chiesto al Pubblico Ministero di ordinare la requisizione di tutti i file e i dati riguardanti le vittime di abusi sessuali nei Testimoni di Geova, che la confessione religiosa ha raccolto nel corso degli anni, al fine di proteggere la loro integrità.

Noi affermiamo, come indicato dai protocolli e e dalle istruzioni scritte di questa organizzazione religiosa, che la sede nazionale dei testimoni di Geova in Spagna a Ajalvir (Madrid) e varie congregazioni locali nel nostro paese possiedono questi dati sugli abusi sessuali in diversi file, gestiti da un sistema di accesso dati in cui si accede previa iscrizione.

Nei prossimi mesi, #AbusosTJ organizzerá diverse azioni nelle sedi delle istituzioni europee, e un seminario a livello europeo per dare visibilità a questa situazione di fronte alle istituzioni europee come il Parlamento Europeo e la Commissione europea.

8 Commenti

  1. Per tutti i testimoni di Geova :

    Rammentate la Torre di Guardia dove dice : Cristo guida attivamente la sua congregazione ? Rammentate dove il CD dice che Cristo Guida il Corpo Direttivo ?

    Ma mi chiedo : Che guida ha dato Cristo a questi uomini che hanno dato scandalo lasciando nelle congregazione i pedofili e mettendo a rischio la purezza dei Bambini?

    Cristo e il loro condottiero ? Il Fatto che recentemente hanno ammesso che hanno fatto errori dottrinali e organizzativi nella Torre di guardia di febbraio 2017 mostra che si sono auto condannati a mostrare a tutti che la loro organizzazione è solo umana.

  2. Gesù l’aveva detto che ” non c’è nulla di accuratamente occultato che non sarà rivelato, nè di segreto che non sarà conosciuto”.- Luca 12:2
    Anche questa volta la Parola di Dio ha avuto ragione!

  3. Ma io mi chiedo, con quale autorita questi comitati pensano di poter giudicare questioni che riguardano reati e diritti fondamentali dell’uomo! Perché non lasciano queste cose a Cesare? Pensassero piuttosto a capire la Bibbia!

  4. Ormai la Bibbia non la leggono più, gli hanno fatto dire quello che volevano e questo gli basta. Ora si aspettano che come i 300 di Gedeone tutti facciano quello che vogliono loro. Se ti dicono che le pentole sono coperchi e viceversa TU CARO Tdg dovrai scattate sull’attenti e marciare verso il “nuovo morto”… si sì morto perché quello sei!!!

  5. Oramai i casi di pedofilia ha creato un effetto domino in diverse parti del mondo….per organizzazione dei tg gli rimasto veramente poco tempo quello che non riesco a capire come fanno sia il corpo direttivo e vari anziani di congregazione a dormire di notte sapendo che hanno protetto un criminale invece di difendere una creatura innocente….cari tdg sono convinto che tra di voi ci sono ancora tante persone di cuore sincero. vi prego usate la vostra testa e fatevi un auto esame e chidetevi sto veramente seguendo le orme di Gesù, sto dimostrando amore sincero verso il mio prossimo? Non serve altro per capire se il nostro amore e sincero.,.e poi non ci dobbiamo dimenticare che il Creatore non vi giudica come organizzazione ma singolarmente e quando arriverà quel giorno poi non potete dare la colpa agli altri…..aprite gli occhi e non date niente per scontato e soprattutto quello che leggete nella torre di guardia non è oro colato e ricordatevi che lo schiavo non è ispirato da Dio….

Leave a Reply