Piccola bottega degli orrori

rp_tumblr_nt1sj1f5Dg1s865f6o1_500.png

In tutte le congregazioni dei Testimoni di Geova, tramite jw.org, stanno arrivando le nuove direttive del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova su come gestire i casi di abuso sui minori. Ne parliamo brevemente.

Come ormai si è capito da tempo, tra i “mammasantissima” di Roma e di Worwik ci sono assidui lettori di Geova.org (e ora anche di www.ioannen.org/it). Infatti, nella nostra inchiesta “Spotlight Italia” (poi ripresa da vari quotidiani nazionali, e che potete leggere qui) veniva detto in questo articolo (chiamato “I giochi del Diavolo”) che il Corpo Direttivo aveva un approccio assolutamente errato sulla visione della pedopornografia, classificandola solo come un peccato come un altro. Viceversa per lo Stato Italiano (e per mezzo mondo) la detenzione di materiale pedopornofrafico è un reato allo stesso livello della pedofilia. I signori di Warwik ci hanno letti e, nelle nuove istruzioni su questo argomento, hanno scritto quanto segue:

Se gli anziani vengono a sapere che un adulto associato a una congregazione è stato coinvolto in qualche aspetto della pedopornografia, due anziani dovranno chiamare immediatamente il Reparto Legale.

Purtroppo, non sono andati oltre questo. Le altre direttive su come comportarsi quando un bambino viene violentato restano uguali a quelle che abbiamo denunciato nella nostra inchiesta.

Cosa devono fare gli anziani delle congregazioni se vengono informati di un caso di pedofilia dentro la congregazione? Devono chiamare la polizia? No. Le nuove istruzioni dicono:

Per essere sicuri di ottemperare alle normative vigenti in materia di denuncia degli abusi su minori, quando gli anziani vengono a conoscenza di un’accusa di abusi su minori, due anziani dovranno chiamare immediatamente il Reparto Legale per ricevere indicazioni di natura legale  ….

Dopo che avranno parlato con il Reparto Legale, la chiamata sarà trasferita al Reparto Servizio in modo tale che gli anziani ricevano ulteriore assistenza.

Di chiamare la polizia proprio non se ne parla. Tutto viene lasciato in mano alla vittima (ammesso che un bambino di 6 o 7 anni sia in grado di denunciare qualcuno) e dei suoi genitori (nonostante tutti sappiano che nel 80 per cento dei casi, chi abusa di un bambino é quasi sempre un genitori o un suo parente stretto). Se i genitori non denunciano, nessuno lo fará al posto loro.

A tutti gli zombie che a questo punto dicono “è responsabilitá dei genitori proteggere il proprio figlio, non non è responsabilitá della congregazione”, noi diciamo: e la responsabilitá di proteggere GLI ALTRI bambini presenti in congregazione, di chi è?

Gli zombie a questo punto di solito rispondono: ma noi disassociamo automaticamente un uomo o una donna se ci sono le prove che un adulto ha abusato di un bambino. Questo, signori zombie, non é vero. Un pedofilo RICONOSCIUTO COLPEVOLE viene automaticamente disassociato? No, non era vero prima, e non è vero nemmeno adesso. Infatti le nuove (per modo di dire) istruzioni dicono:

Se il corpo degli anziani arriva alla conclusione che esistono sufficienti prove scritturali per la formazione di un comitato giudiziario della congregazione per abusi sessuali su minori, il coordinatore del corpo degli anziani dovrà prima contattare il sorvegliante di circoscrizione…. (NOTATE IL PUNTO) Se il trasgressore è pentito e viene ripreso (QUINDI NON VIENE DISASSOCIATO), la riprensione dovrà essere annunciata alla congregazione . Tale annuncio servirà a proteggere la congregazione.

Cioè, secondo questi signori, se uno violenta un bambino e si dice pentito, non viene disassociato. Resta “Testimone di Geova” (meno male che Geova non è il nome di Dio… se no…). Come viene protetta la congregazione? Non chiamando la polizia. Non espellendo il trasgressore. Ma facendo l`annuncio: “Annunciamo che Mr. Jackson si è comportato male”.

Se qualcuno pensava che il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova non sapesse degli scandali che erano accaduti all’interno delle loro congregazioni, e non appena ne sarebbe stato consapevole avrebbe diramato direttive RIVOLUZIONARIE, è servito. Loro sanno. Loro approvano. Loro tacciono. Tutto il resto è noia, diceva un certo Califano.

Amen.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.