Siamo parte di Babilonia la Grande?

Buonasera. Ho una domanda da farvi. Esiste la possibilità che, magari inconsapevolmente, i Testimoni di Geova sono entrati anche loro a far parte di Babilonia la Grande?

Grazie per averci scritto. Fare parte o meno di Babilonia la Grande non é qualcosa che un gruppo religioso decide autonomamente di esserlo o meno. Ogni gruppo religioso che sviluppa determinate caratteristiche tipiche di Babilonia la Grande, ne diviene parte. Quali sono le caratteristiche che rendono una religione cristiana parte di Babilonia?

1) Presenza al suo interno dell´uomo dell´illegalità (2 Tess 2:3-12) Questo uomo simbolico si é sviluppato praticamente in ogni religione cristiana. Rappresenta un uomo o un piccolo gruppo di uomini che si innalzano di fra i loro fratelli facendo di se stessi un dio o oggetto di riverenza. (Vedi ad esempio il Papa)

2) La presenza di un clero pagato, diviso dal laicato non pagato. Cambiano i nomi e le designazioni, ma ogni chiesa della cristianità ha ministri pagati (non si parla di contribuzioni, ma di sistemazione economica)

3) Il legame più o meno stretto con i re della terra (Ri 17:2) Tutte le religioni cristiane hanno sviluppato una serie di concordati con gli stati, tramite il quale ricevono certi privilegi ed esenzioni

4) Una forte presa sulle cose materiali e commerciali. (Ri 18:11) Questo é un segno caratteristico di Babilonia la Grande. Ha una fame insaziabile di soldi per sostenere i suoi lussi

5) Un insegnamento che inebria ma che non riesce a profetizzare (Ri 17:2). Babilonia ha sempre promosso la santocchieria e a venerazione degli uomini, ma non é capace di predire nemmeno che tempo farà domani.

Analizzando questi cinque punti-guida, si comprende in maniera lampante che gli Studenti Biblici fondati da Russell non erano parte di Babilonia la Grande. (1) Russell non pretese mai di avere la verità rivelata. (2) Non esistevano ministri pagati. (3) Non avevano nessun concordato con gli stati (4) Russell e altri si erano spogliati dei loro beni materiali, e quindi non ambivano a questi privilegi. (5) Russell ha sbagliato le sue previsioni, ma una volta compreso l´errore, non ha obbligato nessuno a crederci comunque. Si erano sbagliati, la cosa finiva li.

Che dire dei Testimoni di Geova 100 anni dopo?

(1) Alla adunanza annuale del 2012, il Corpo Direttivo si é autoproclamato Unico Canale tra Dio e gli uomini. (2) Secondo gli annuari, abbiamo oltre 20.000 ministri che, in vario modo, vengono pagati o sostenuti dal resto della congregazione “a vita”. (3) In tutti gli stati in cui é possibile, la Watchtower stringe concordati con gli stati (Ad esempio, in Italia i ministri di culto hanno il potere di sposare le coppie anche a nome dello stato, proprio perché esiste un concordato, come in quasi tutti i paesi del mondo. Questo concordato porta agevolazioni e privilegi a tutta una serie di ministri). (4) Anche se tutti i Ministri a tempo pieno fanno voto di povertà, lo stile di vita che hanno moltissimi Ministri a tempo pieno, specialmente all´interno delle Betel, risulta nettamente al di sopra della media dei proclamatori dei paesi in cui essi stessi servono, e questa forbice continua ad allargarsi. (5) Beh, a essere sinceri, dal 1914 non ne abbiamo azzeccata una, nemmeno mezza. Un motivo ci sarà.

Mettiamola così: se non sono ancora parte di Babilonia la Grande, ci stanno correndo incontro a tutta velocità. (Diciamo così per sdrammatizzare, visto che siamo Testimoni da una vita)

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.