Spostata la “fine”

La nuova versione della Traduzione del Nuovo Mondo sposta di fatto la “fine” annunciata da circa 140 anni dai Testimoni di Geova.

Il testo originario nella “vecchia” Bibbia diceva in Matteo 24: 7,8: “Infatti sorgerà nazione contro nazione e regno contro regno. Ci saranno penuria di viveri e terremoti in un luogo dopo l’altro. Tutte queste cose sono il ‘principio dei Dolori di afflizione'”.

Ora, il testo nella “nuova Bibbia” dice: ““Infatti nazione combatterà contro nazione e regno contro regno, e ci saranno carestie e terremoti in un luogo dopo l’altro. Tutte queste cose sono solo l’inizio di grandi sofferenze”.

Non si può non notare la differenza tra “il principio dei dolori di afflizione” e “grandi sofferenze”. Quella che al lettore superficiale può sembrare solo una differenza stilistica, per un testimone di Geova che “conosce il suo credo” è una enorme differenza. Infatti, precedentemente i “dolori di afflizione” erano paragonati ai dolori di afflizione “di una donna incinta”, che preannunciavano il parto, e quindi la fine di questo sistema di cose. Ora evidentemente non è più così.

Da dire che le guerre mondiali erano l’inizio dei “dolori di afflizione” profetizzati, e quindi l’inizio del periodo della fine, ora viene scritto che le guerre mondiali sono “solo l’inizio di grandi sofferenze”. Quindi si tratta solo di un brutto periodo che potrebbe passare senza che accada nulla, e nessuno può più usare quel versetto come “inizio della fine”.

Diciamo questo senza voler offendere alcuno, ma a semplice scopo divulgativo.

1 Commento

  1. Alessandro

    Quindi non ci sarà fine di questo sistema?secondo voi quando avverrà?quando Gesù diceva,vengo come un ladro e porto la ricompensa, oppure quando disse di essere vigilanti perché non sapete né il giorno né l ora,nemmeno il figlio lo sa solo il padre,cosa intendeva?l ora x cosa?parlava degli ultimi tempi?insomma Dio tornerà o no a mettere a posto le cose o ha lasciato il genere umano al proprio destino?

    Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.