Trovata l´arma del delitto?

 

Cari fratelli, sono rimasta scioccata dall´articolo Il Corpo Direrttivo attuale: cosa ha fatto? Vorrei chiedervi: ci sono prove che volevano farlo apposta? Grazie

Si. Esiste la “pistola fumante”, la prova delle cattive intenzioni. Qualche tempo fa é stato pubblicato su JW-Broadcasting il breve video “Happy is that Slave”, tradotto “Felice quello Schiavo”. In questo video, un membro del Comitato dei Coordinatori, il fratello John Ekrann dice esplicitamente che questo “nuovo intendimento” non é dovuto a una migliore comprensione delle scritture. Al contrario, era un aggiustamento necessario per “tenere fuori la porta” individui che, dichiarandosi unti, volevano avere voce in capitolo in quello che si pubblicava nella Torre di Guardia. Ha detto testualmente “ora quella porta é stata chiusa”.

Lo so che puó essere difficile credere alle nostre parole, ma ti invitiamo a sentirlo con le tue stesse orecchie. Quindi, secondo le parole di John Ekrann , l´intendimento sullo Schiavo Fedele e Discreto non é un nuovo intendimento, ma una mossa strategica per mettere fuori la porta voci dissenzienti e decidere da soli. Ci dispiace per chi é rimasto deluso, ma quel video non lo abbiamo fatto noi.

Foto sotto: Il Comitato dei Coordinatori

Presidente Commetee

11 Commenti

  1. Ma in tal modo, delegando il compito di scrivere le pubblicazione ad altri del comitato scrittori, non necessariamente unti, lo schiavo fedele e discreto ha cessato la sua opera.

    In pratica adesso dorme utilizzando vecchi intendimenti e non aggiungendovi nessuna delle opportune correzioni.

    Ma l’aggiornamento dei tipi ed antitipi che ha di fatto gettato un colpo di spugna su tutto quello appreso sino ad ora, chi lo ha scritto ? Chi ci stà nutrendo ?

    E’ da tempo che ci si è resi conto che il materiale è un RIPESCATO dagli archivi. Sembra di vivere un limbo di conoscenza stantìa.

    Le riviste sino a settembre/ottobre non introducono nulla di veramente stimolante, solo vecchi e riusi consigli, leggermente adattati ai tempi tecnologici che viviamo.

    Nessuna vera disamina eccellente sulle sacre scritture si intravede all’orizzonte. L’unico incìpit che continua ad arrivare è contribuzioni e servizio a tutto spiano (le campagne si susseguono a ritmi incessanti, ma non danno alcun risultato concreto).

    Ci si è orientati in un vicolo cieco.

  2. Ero a conoscenza della cosa per questo non sono sconvolto.
    L’unica cosa che mi rammarica è non aver capito PRIMA dove sono e in mezzo a chi sono stato in tutti questi anni, ma penso sia una cosa che accomuna molti di noi.
    L’importante è aver capito in tempo le implicazioni di Riv 18:4…

  3. Apprezziamo molto il fatto che in tanti stanno scaricando il video per controllare. E´proprio quello che vogliamo. Non fidatevi delle nostre parole, non fidatevi delle parole di nessuno. Controllate con i vostri stessi occhi, o come dicono le Scritture “Accertatevi di ogni cosa, trattenete per voi quello che é eccellente”. In passato abbiamo dato carta bianca a qualcuno, e sappiamo come é andata a finire. Non ripetiamo lo stesso errore.

  4. Il video è in inglese quindi devo fidarmi di quello che avete scritto ma so che altri blog hanno detto le stesse cose.
    Quello che mi lascia perplesso è ciò che viene qui ribadito da Ekrann e quello che in contrasto viene affermato nella scrittura del giorno del 26/04/2015 tratto dalla WT 15/11-2013.( vostro articolo “Ma il Corpo Direttivo sa di coi?”)
    Allora o è vero che nessuno può dire nulla tranne il CD ed è falso il commento della scrittura, o è vero il contrario, cioè, che non è improbabile che altri agiscano da messaggeri nel tempo finale e quindi è falso l’aserzione del CD secondo solo lui piò essere l’unico canale spirituale tra Geova e il suo popolo. Sono due cose completamente opposte l’una all’altra . (ma comunque non è la prima nè l’ultima delle numerose contradizioni), però questo mi lascia alcuanto stupito. Riguardo alle voci di corridoio che non sono confermate circa il cambiamento di nome, staremo a vedere.

  5. Scusate Giacomo 1:17 afferma: che presso il Padre delle luci celestiali non c’è “variazione o ombra causata da un vilgimento”. Perché gli intendimenti devono cambiare continuamente e spesso con stravolgimenti? Ricordo bene di quanto si diceva della generazione del 1914.

  6. È stato un errore Fidarsi. Ora bisogna studiare la Bibbia leggerla ogni giorno. Coinvolgere la famiglia a farlo, mai poi mai ricadere nello stesso errore. Pronti a recepire solo la verità . Confrontarsi con i fratelli non chiudere la mente. Che YAHWEH benedica chiunque lo desideri fare.

  7. La generazione del 14, è dovuta cambiare e ricambiare, xche quando fissi dei limiti temporali, prima o poi scadranno e allora se vuoi tirare avanti la bugia, la cambi. Sono affranto. Molto affranto, perché io credevo molto in questa organizzazione. Ma più passa il tempo e più si palesa che è in mano a persone il cui scopo è per lo più il controllo delle masse, e questo la accomuna con tutte le altre organizzazioni religiose anglo/americane dell’epoca. Sono soprattutto dispiaciuto per tutte quelle persone sincere ma miopi che non riescono o vogliono aprire gli occhi. Ultimamente le adunanze sono diventate sempre meno edificanti ed ostili, i temi più ricorrenti sono: le contribuzioni, risoluzioni economiche, l’ubbidienza incondizionata (chissà con che diritto poi), il lasciare il lavoro se ti intralcia le adunanze (come se fosse facile ritrovarlo…) noi dobbiamo confidare in dio ma l’organizzazione no, perché a noi ci viene consigliato di lasciare il lavoro se ti fa perdere 2 adunanze al mese, senza considerare 1 Timoteo 5:8… Ma l’organizzazione quando chiede alle assemblee 10 volte di più di quello che costano in realtà, o quando vuota il C/C di una congregazione che si era faticosamente messa da parte x acquistare una sala più adatta, non mi pare che confidi tanto in Geova.

    • Infatti… “confida in Geova” nella Watchtower è diventato solo un mantra per il popolino, svuotando e ridicolizzando l’insegnamento prezioso di Ieosus riguardo ad avere fede sia in lui che nel Padre. Ecco una dimostrazione della pericolosità della religione, di qualsiasi religione, che di fatto spinge o a fidarsi ciecamente di uomini o a non credere più nel Padre.

Leave a Reply